La condanna di Trump in un caso di corruzione è stata rinviata a settembre

Un giudice di New York ha rinviato la condanna di Donald Trump fino a settembre mentre i suoi avvocati cercano di appellarsi alla sua condanna a seguito di una sentenza della Corte Suprema.

Inizialmente la condanna di Trump era prevista per l’11 luglio.

Il suo team legale ha chiesto che la sua condanna nel caso del denaro segreto fosse annullata, dopo che lunedì la più alta corte del paese ha stabilito che gli ex presidenti godono di un'immunità parziale per gli atti “ufficiali” durante la loro presidenza.

Il giudice Juan Merchan ha detto martedì che emetterà una decisione su queste mozioni entro il 6 settembre.

Se la sentenza sarà necessaria, avrà luogo il 18 settembre, ha scritto il giudice.

A maggio, una giuria di New York ha condannato Trump per 34 reati di falsificazione di documenti aziendali, rendendolo il primo ex presidente in assoluto ad essere condannato per un reato penale.

I pubblici ministeri hanno affermato che Trump ha rimborsato il suo cliente Michael Cohen per i soldi nascosti che aveva pagato a una star del cinema per adulti, che sosteneva di avere una relazione con Trump. Il denaro versato alla vigilia delle elezioni del 2016 è stato insabbiato classificandolo falsamente come spese legali.

Questo è il primo di quattro casi penali relativi a Trump ad arrivare al processo.

In un post su Truth Social subito dopo la sentenza del giudice Merchan, Trump ha scritto che il ritardo costituiva una “completa rivendicazione!” E “termina” la “campagna di persecuzione contro di me”.

Ma la decisione porta solo a fermare i procedimenti finché non verrà emessa la decisione del giudice.

READ  I repubblicani tesi guardano come Donald Trump si prepara per il suo primo discorso da quando ha lasciato la Casa Bianca

Lunedì la Corte Suprema ha emesso una sentenza straordinaria che ha dichiarato Trump – e altri ex presidenti – immuni da procedimenti giudiziari per “atti ufficiali”.

Il caso nasce da un procedimento penale federale contro Trump che lo accusava di aver tentato di ribaltare i risultati delle elezioni del 2020, ma potrebbe avere effetti a catena nelle altre sue battaglie legali.

Nel tentativo di sfruttare la decisione della Corte Suprema, gli avvocati di Trump nel caso di New York hanno rapidamente annullato la condanna emessa a maggio.

La sentenza della Corte Suprema è importante qui, hanno detto, perché alcuni degli eventi e delle prove al centro del caso si sono verificati mentre Trump era alla Casa Bianca.

L'ufficio del procuratore distrettuale di Manhattan, che ha perseguito Trump, ha risposto che l'argomentazione di Trump era “priva di fondamento”, ma ha richiesto una scadenza del 24 luglio per presentare una risposta.

Ma gli esperti legali hanno affermato che questa sfida potrebbe essere una battaglia in salita per Trump.

“Le accuse nel caso di frode di New York in cui Trump è stato condannato sembrano riferirsi chiaramente alla condotta non ufficiale da parte di Trump, e nessuna di esse sembra essere collegata ai suoi doveri ufficiali”, ha affermato Mark Zoderer, un avvocato d'appello a New York.

“Mentre Trump sarà in grado di far valere la sua difesa dell’immunità in alcuni dei suoi casi, avrà molte difficoltà ad avere successo con tale argomento nel caso di New York”.

I pubblici ministeri hanno stabilito che Cohen, su richiesta di Trump, ha pagato all'attrice di film per adulti Stormy Daniels $ 130.000 in cambio del suo silenzio su un presunto incontro sessuale con Trump nel 2006. Il pagamento è stato effettuato mentre Trump era ancora un candidato alla presidenza.

READ  Sei scenari per la fine dell'invasione israeliana di Gaza

Trump ha poi ripagato Cohen con più pagamenti a partire dall’inizio del 2017, registrandoli falsamente come spese legali.

Philip Bobbitt, studioso di diritto costituzionale, ha affermato che potrebbe essere difficile convincere un tribunale che tale comportamento costituisce atti presidenziali “ufficiali”.

“Non lo vedo affatto”, ha detto alla BBC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *