La CDP italiana estende un prestito di 100 milioni di euro alla Confederazione calcistica asiatica

Cassa depositi e prestiti (CDP) ha approvato per la prima volta un prestito di 100 milioni di euro per il fornitore africano di soluzioni infrastrutturali African Finance Corporation (AFC), per facilitare gli investimenti in energie rinnovabili, progetti di efficienza energetica e resilienza climatica infrastruttura.

CDP offre un prestito bilaterale per sostenere i progetti dell’AFC che secondo loro sono urgentemente necessari per trasformare le infrastrutture africane per aiutare a combattere e adattarsi al riscaldamento globale, nonché per stimolare l’industrializzazione, la creazione di posti di lavoro e la riduzione della povertà.

“Costruire solide partnership con le principali istituzioni internazionali come la Confederazione calcistica asiatica fa parte della nostra strategia per espandere il finanziamento dell’impatto e accelerare la trasformazione ambientale nei paesi in via di sviluppo.

È con questo spirito che abbiamo accolto con favore il recente ingresso dell’AFC nell’International Development Finance Club. Intensificando il nostro impegno per l’Africa, questa operazione posiziona al meglio CDP come il partner d’elezione per le istituzioni di finanziamento dello sviluppo regionale e locale”, afferma il responsabile della cooperazione internazionale e finanziamento dello sviluppo di CDP. Antonella Baldino.

L’accordo di prestito sostiene la missione di CDP di promuovere la crescita economica nei mercati emergenti ed espandere l’impronta di investimento globale dell’Italia e dimostra il continuo interesse degli investitori europei per progetti infrastrutturali di alta qualità nel continente africano.

Questo importante accordo di oggi segna l’inizio di una relazione reciprocamente vantaggiosa tra AFC e CDP.

Commenti CEO e Presidente dell’AFC Samaila Al-Zobiro.

L’attenzione alla riduzione sostenibile del deficit energetico dell’Africa ha portato il mese scorso a un accordo della Confederazione asiatica per l’acquisizione congiunta di Lekela Power, il più grande produttore indipendente di energia rinnovabile del continente, con piani per raddoppiare la sua capacità di generazione entro quattro anni.

READ  Papa Francesco Lamientes per gli immigrati, 'poco è cambiato'

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.