Joe Biden ha cercato di intervenire in Irlanda del Nord, ora ci dice cosa fare con Fra| Regno Unito | Notizia

Dopo che l’Australia ha firmato il cosiddetto accordo AUKUS, che è costato ai francesi una perdita di profitti di 48 miliardi di sterline nella regione per costruire 12 sottomarini convenzionali a diesel, gli Stati Uniti hanno chiesto alla Gran Bretagna di risolvere le sue controversie con Parigi. Avendo già tentato di interferire nei negoziati tra il Regno Unito e l’UE sul protocollo dell’Irlanda del Nord, questo è l’ennesimo esempio degli Stati Uniti che estendono le armi della loro politica estera oltre i propri confini.

Dopo che l’accordo fu firmato tra il Regno Unito, gli Stati Uniti e l’Australia, alti diplomatici americani, incluso il Segretario di Stato, Anthony Blinken, si precipitarono a Parigi e Bruxelles per riparare il risentimento che i francesi avevano mostrato verso Washington.

Il signor Blinken ha incontrato il suo omologo, Jean-Yves Le Drian, mentre il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, Jake Sullivan, ha incontrato il suo omologo, Emmanuel Boone.

Il presidente francese Emmanuel Macron dovrebbe tenere colloqui a margine del G20 a Roma con il presidente Biden.

I diplomatici americani stanno ora sollevando le loro preoccupazioni sul motivo per cui gli inglesi non stanno cercando di emulare la loro versione diplomatica e ricucire la spaccatura.

Per saperne di più:
Macron intensifica la posizione di Boris Johnson sull’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea

Un diplomatico statunitense ha dichiarato: “Speravamo in una sedia a tre gambe per Gran Bretagna, Europa e Stati Uniti, ma dobbiamo gestire più assi e parlare di un processo in cui comunichiamo separatamente con le democrazie in Europa, Regno Unito e Asia. “

Il diplomatico senza nome ha espresso la sensazione che i britannici avrebbero pensato in modo più strategico alle loro relazioni con l’Europa nell’era post-Brexit.

READ  Gli Stati Uniti possono aggiungere due stelle alla bandiera in quanto capitale e Porto Rico prevede di essere stati entro 10 anni notizia

Con l’accordo AUKUS portato avanti in segreto per volere degli australiani, Washington sembrava avere in mente come affrontare le ricadute.

Alcuni hanno sostenuto che i francesi dovrebbero continuare a partecipare, mentre altri hanno contestato l’idea che i francesi fossero ora in testa in Europa dopo la partenza di Angela Merkel in Germania.

Ma i francesi hanno giocato le loro carte con gli Stati Uniti, approfittando dell’imbarazzo che ha causato agli Stati Uniti, che hanno ammesso che avrebbe dovuto esserci più discussione e trasparenza.

Dall’accordo, i francesi hanno negoziato molti vantaggi benefici con Washington, tra cui un rafforzamento del pilastro della difesa europea all’interno della NATO, una maggiore cooperazione degli Stati Uniti nel Sahel e il riconoscimento della legittimità del ruolo dell’UE nell’Indo-Pacifico e nel mondo. Nuovo punto focale.

Tali rapporti o concessioni non risultarono tra francesi, britannici e australiani.

Con i francesi che descrivevano gli inglesi come un “piccolo partner” nell’accordo AUKUS, le parole che la Francia ritraeva per l’Australia erano più aperte e schiette.

non perdere:
Brexit “insensata” – Il britannico è arrabbiato per l’avvertimento della Corte di giustizia europea [OPINION
Iran warned by US over stalled nuclear talks [INSIGHT]
Macron “arrogante” ha un gran bisogno di vincere un secondo mandato [REPORT]

Il ministro degli Esteri francese, Jean-Yves Le Drian, ha affermato che l’Australia è “saltata nell’ignoto scegliendo di rivolgersi a una tecnologia che gli australiani non potranno e non potranno padroneggiare in futuro. Sono quindi completamente alla mercé degli sviluppi della politica statunitense. Spero che il nostro partner australiano non scopra chi ha fatto le scelte per ragioni di sicurezza, giustificate dall’escalation delle tensioni con la Cina – a scapito della sovranità, che in seguito ha sacrificato entrambi”.

READ  Paure della terza guerra mondiale: Angry USA spara 30 colpi di navi militari iraniane | Il mondo | notizia

Dopo aver perso l’accordo, il presidente francese Emmanuel Macron ha inviato una serie di discorsi volubili e azioni dure sia contro Washington che contro Canberra.

Oltre a descrivere l’accordo come una “pugnalata alle spalle” e a convocare i capi delle missioni francesi in Australia e negli Stati Uniti, il presidente ha anche minacciato di porre il veto agli accordi commerciali UE-Australia e di bloccare la pesca nel Canale della Manica. . diritti.

Mentre Emmanuel Macron nutre ancora rancore per l’accordo, da allora l’Unione europea ha iniziato a gestire la questione in modo più morbido, con il capo della politica estera dell’UE, Josep Borrell, che afferma che la vicenda dei sottomarini è una cosa del passato e che la controversia è finita.

Per Joe Biden, i prossimi eventi come la COP26 e il G20 si dimostreranno un luogo vitale per la diplomazia e la riconciliazione, tuttavia, poiché il Regno Unito è chiaramente sulla buona strada per svolgere un ruolo globale, è probabile che i contributi e i consigli di Joe Biden siano tipo. Ci siamo messi da parte dopo che gli Stati Uniti hanno messo il Regno Unito in fondo alla coda negli accordi commerciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.