Jannik Sinner potrebbe rappresentare una grande rivalità con Carlos Alcaraz, ma Maria Sharapova spiega perché ha il suo sostegno

Novak Djokovic, Carlos Alcaraz e Ben Shelton sono i volti del tennis maschile in questo momento, ma Maria Sharapova è una grande fan di un giocatore in particolare.

Il cinque volte vincitore del Grande Slam è subito dietro il 22enne Jannik Sinner.

Sharapova ha vinto cinque titoli del Grande Slam durante la sua carriera

Parlando con l’ex allenatore Renae Stubbs sul suo podcast, ha detto: “Sai, l’ultimo allenatore della mia carriera ha allenato Sinner per diversi anni, quindi ho avuto modo di giocare con lui alcune volte. Quindi lo incoraggio sempre.

“Adoro il suo approccio umile allo sport… adoro vedere le generazioni più giovani.

“C’è un’aura che circonda il gioco maschile, questo è molto evidente.

“Hanno stili di gioco diversi, personalità diverse, provengono da diverse parti del mondo, ed è divertente vedere queste rivalità incontrarsi. Penso che il gioco maschile sia in buona forma”.

L’italiano Riccardo Piatti ha allenato Sharapova e Sinner durante la loro carriera e di conseguenza hanno avuto l’opportunità di giocare insieme.

Sinner, attualmente al settimo posto nella classifica mondiale, ha raggiunto i quarti di finale di tutti i tornei del Grande Slam, così come le semifinali di Wimbledon.

Nell’agosto 2023, ha vinto il suo primo titolo Masters 1000 al Canadian Open.

Ma non è ancora riuscito a ripetere il successo della Sharapova nel Grande Slam.

Agenzia di stampa francese

Sharapova ha elogiato lo stile di tennis “umile” di Sinner

Nel corso di una carriera durata quasi 20 anni, la 36enne giocatrice in pensione è diventata una delle sole dieci donne a vincere un titolo del Grande Slam.

È stata al primo posto nella classifica WTA per 21 settimane, consolidando il suo posto nei libri di storia come una delle migliori tenniste della sua epoca.

Sinner avrà un’altra opportunità per seguire le orme di successo di Sharapova mentre si prepara a competere al China Open.

Nella conferenza stampa pre-partita, all’italiano è stato chiesto di un possibile scontro con il numero due del mondo dell’Alcaraz, che dovrebbe incontrare in semifinale.

Penso che al momento (Alcaraz) sia ancora un giocatore migliore.

“Lo ha dimostrato, è stato già più volte numero 1 al mondo.

“In questo momento, la più grande rivalità è tra lui e Novak (Djokovic). Ma ogni volta che giochiamo contro (l’uno contro l’altro), è davvero una bella partita.

“Penso che tiriamo fuori il meglio di noi stessi.”

READ  Inter-Juventus 1-0 (2-1): il gol di Federico Dimarco manda i padroni di casa in finale di Coppa Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *