James May ferma il panico per la salute “Non stava avendo un attacco di cuore” | TV e Radio | Spettacolo e televisione

Alla fine di questo mese, James May tornerà con una nuova sezione della serie Amazon Prime, Our Man In Italy. Dopo il successo di Our Man in Giappone, l’ospite del Grand Tour porterà gli spettatori dall’altra parte dello stagno mentre esplora ciò che l’Italia ha da offrire. Quando il 59enne non sta girando per il suo spettacolo da solista, può essere trovato con i compagni di band Jeremy Clarkson e Richard Hammond durante le riprese di The Grand Tour. In precedenza, il trio ha presentato il programma Top Gear della BBC.

Nel corso degli anni, gli spettatori hanno visto i presentatori affrontare molte sfide, molte delle quali serie.

All’inizio di quest’anno, è stato riferito che James si è sentito male durante le riprese di Top Gear.

Secondo la co-protagonista Philippa Sage, James soffriva di dolori al petto e all’epoca era sospettato di avere un infarto.

Tuttavia, in un’intervista esclusiva con Express.co.uk e altra stampa, James ha negato le accuse di paura della salute.

LEGGI DI PIÙ: La star di Coronation Street Phill Whittaker parla dell’evoluzione di Fiz

“Oh, no, sono passati anni”, ha detto l’annunciatore quando gli è stato chiesto della sua salute.

“Questa puttana. Non ho avuto un infarto, probabilmente il risultato di un consumo eccessivo di alcol, a dire il vero.

“Le infermiere sono piuttosto annoiate, non hanno niente da fare e pensano: ‘Ah, questa è un’occasione per provare tutta la nostra attrezzatura’”.

“Sono così grato, si assicurano che tu stia bene, ma non pensavo di avere un infarto”.

Quando gli è stato chiesto se mantiene il peso mangiando italiano, ha ammesso: “Non proprio.

READ  Cosa aspettarsi dal Milwaukee Film Festival 2022

Il problema è una combinazione di tre cose. Il cibo in Italia è molto bello, due, ce ne sono sempre a tonnellate ovunque tu vada, e ne parlano continuamente.

“È un cliché, ma è assolutamente vero… E il terzo è che quando ero a casa, soprattutto durante la pandemia e così via, facevo molto esercizio e andavo a fare un giro in bicicletta tutti i giorni.

“Una volta arrivati ​​in Italia, ho portato con me una bici pieghevole, ma non ho avuto la possibilità di guidarla, quindi ho fatto circa 20 allenamenti che faccio normalmente”.

“Sì, non è stato così male come pensavo, ma alla fine sono diventato un po’ grasso e lo sono ancora”, ha aggiunto.

James ha continuato ricordando quanto fossero “un po’ disordinate” le riprese della serie.

Un appassionato di auto ha detto: “È tutto un po’ confuso perché è l’Italia… è un altro cliché, ma saranno i primi ad ammetterlo”.

“L’Italia ha una specie di disorganizzazione, ma tutto funziona”.

James May: Our Man in Italy uscirà su Prime Video il 15 luglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.