Insegnante irlandese incarcerato per oltraggio alla corte dopo aver rifiutato di riferirsi allo studente come ‘loro’ | Irlanda

insegnante dentro Irlanda Coloro che si sono rifiutati di chiamare uno studente transgender usando il pronome “loro” hanno trascorso 11 giorni in prigione per aver ignorato un’ingiunzione del tribunale di stare lontano da scuola.

Enoch Burke non è riuscito a ottenere un’ingiunzione mercoledì che avrebbe autorizzato il suo rilascio e sarebbe tornato a scuola, lasciandolo nella prigione di Mountjoy a Dublino.

Un cristiano evangelico si definisce prigioniero di coscienza e ha ottenuto il sostegno dei conservatori sociali e dei commentatori culturali di destra in tutto il mondo dalla sua prigionia il 5 settembre.

Un piccolo gruppo di sostenitori ha gridato una protesta mercoledì dopo che il giudice della Corte Suprema Elaine Roberts, respintoIl tentativo di Burke di ribaltare la decisione della scuola di congelarlo in attesa di un’azione disciplinare. Hanno applaudito Burke mentre veniva portato via.

La disputa è iniziata dopo il Wilson Hospital, una chiesa Irlanda Una scuola mista nella contea di Westmeath, ha informato il personale che un allievo che stava passando a un altro genere desiderava essere indicato con un nuovo nome e il pronome “loro”, un cambiamento supportato dai genitori dell’alunno.

Burke, di Castlebar, nella contea di Mayo, che insegna storia, ha rifiutato a causa delle sue convinzioni religiose.

La scuola ha messo Burke in congedo amministrativo retribuito dopo che avrebbe affrontato il preside in un evento pubblico e l’ha interrogata in modo “caldo”, un’accusa che Burke nega. Dopo che Burke ha continuato a frequentare la scuola, ha ottenuto un’ingiunzione del tribunale che gli proibiva di entrare nel campus. Ha continuato a presentarsi, il che ha portato alla sua reclusione per oltraggio alla corte.

READ  Israele furioso mentre la Polonia firma una legge che limita le rivendicazioni di proprietà | Notizie Israele

Burke ha rifiutato le richieste della corte di eliminare il suo disprezzo – in effetti ha promesso di rispettare l’ordine di divieto – e ha detto che era stato punito per le sue convinzioni. “Sono qui oggi perché ho detto che non avrei chiamato il ragazzo la ragazza”, ha detto alla corte la scorsa settimana. “La conversione sessuale è contro le mie convinzioni cristiane. Va contro la Bibbia e va contro lo spirito della Chiesa d’Irlanda e della mia scuola”.

Il caso è stato ampiamente riportato negli Stati Uniti e altrove, con alcuni rapporti che si riferiscono erroneamente alla prigione di Burke per non aver utilizzato pronomi neutri rispetto al genere.

I commentatori liberali hanno incolpato Mwalim per la sua situazione e ridicolizzato coloro che lo consideravano un martire della libertà di parola. “La sua trasformazione in un simbolo di libertà di espressione è francamente esilarante”, Fintan O’Toole Libri sull’Irish Times. “Genghis Khan sarebbe il miglior manifesto della tolleranza.”

Burke è laureato in teologia, educazione e storia ed è insegnante da 10 anni. È autore di un libro autopubblicato nel 2020 dal titolo Edonismo e omosessualità di John Piper e Sam Alberry: Bible Truth. Accusa i sacerdoti evangelici di “trasformare la grazia di Dio in corruzione”.

Burke viene da una famiglia importante. I suoi genitori, Martina e Sean Burke, hanno istruito a casa i loro dieci figli. Hanno nomi biblici ed eccellevano accademicamente, ricevendo borse di studio, concorsi di dibattito e altri premi. Sono noti per partecipare alle elezioni studentesche, organizzare proteste sui diritti LGBT e citare in giudizio università e datori di lavoro.

Il Guardian ha contattato la famiglia per un commento sul caso Enoch Burke.

READ  Un ultimo tentativo di salvare una balena beluga nella Senna prima che muoia di fame | notizie dal mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.