Incredibile foto della NASA che mostra i resti di una supernova che stordisce Internet

La scoperta di Swift ha catturato l’attenzione degli astronomi

La NASA ha condiviso una foto impressionante di una supernova catturata dal telescopio Chandra X-ray Observatory. La National Aeronautics and Space Administration ha condiviso la foto sulla sua pagina Instagram che mostra stelle di neutroni rotanti, scoperte nel 2016. Mostra le proprietà di una stella di neutroni o magnetar altamente magnetizzata, ma il suo periodo di rotazione ricapitolato è migliaia di volte più lungo di qualsiasi pulsar . Mai, ha detto la NASA in un comunicato stampa.

L’immagine composita mostra un residuo di supernova a circa 9.000 anni luce dalla Terra, in tre bande di raggi X. In questa immagine, i raggi X a più bassa energia di Chandra sono in rosso, la banda centrale è in verde e i raggi X a più alta energia sono in blu. La sorgente di raggi X blu brillante al centro dell’RCW 103 è 1E 1613, secondo il comunicato stampa.

Controlla l’immagine qui:

“Una delle stelle di neutroni o pulsar più estreme mai scoperta nel 2016. Lo Swift Observatory aiuta a rilevare lampi di raggi gamma – radiazioni gamma”, afferma la NASA nel suo commento su Instagram. Grandi pulsazioni si formano quando una stella massiccia collassa in un buco nero – usando luce ottica, luce ultravioletta e raggi X”.

Ha anche aggiunto: “Questa immagine composita mostra un residuo di supernova, a circa 9.000 anni luce dalla Terra, in tre bande di raggi X rilevati da @NASACHandraXRay, con raggi X a bassa energia in rosso, medio in verde e superiore in blu.”

“Descrizione dell’immagine: uno spazio vuoto nero come #Midnight è pieno di minuscole stelle bianche sull’immagine. Un vorticoso labirinto di colori in blu, verde, giallo, viola e rosso forma il centro dell’immagine che circonda la brillante stella di neutroni blu, ” ha scritto la NASA.

La foto ha raccolto molti like e commenti. Gli utenti dei social media sono rimasti scioccati dopo aver visto la foto, un utente ha scritto: “Lo Space Midnight dovrebbe essere di un nuovo colore”. Un altro ha commentato: “Vedo cosa ha fatto la NASA lì!” Il terzo ha commentato: “È così bello. Il nostro universo può essere così cinematografico”, ha commentato il terzo.

La scoperta di Swift ha attirato l’attenzione degli astronomi perché la sorgente ha mostrato fluttuazioni estreme ed estremamente veloci su una scala temporale di millisecondi, simili ad altre magnetar conosciute. Questi strani oggetti possiedono i campi magnetici più potenti dell’universo – trilioni di volte quelli osservati sul Sole – e possono eruttare con enormi quantità di energia, ha affermato la NASA in una dichiarazione.

READ  Possibili casi di vaiolo delle scimmie sotto inchiesta nella contea di Lancaster

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.