Il watchdog italiano della concorrenza apre le indagini su Google sulla portabilità dei dati

Il logo di Google è stato visto al Viva Tech, un raduno di startup di alto profilo e leader high-tech, a Parigi, in Francia, il 16 maggio 2019. REUTERS/Charles Platiau

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

MILANO, 14 lug. (Reuters) – L’AGCM, Autorità garante della concorrenza italiana, ha dichiarato giovedì di aver aperto un’indagine su Google (GOOGL.O) per presunto abuso della sua posizione dominante nella portabilità dei dati.

In un comunicato, il watchdog ha affermato che Google gli sta impedendo di funzionare con altre piattaforme, in particolare l’app Weeble dell’operatore italiano Hoda.

“La condotta di Google può ridurre il diritto alla portabilità dei dati personali… e limitare i benefici economici che i consumatori possono trarre dai loro dati”, ha affermato il regolatore, aggiungendo che il presunto abuso potrebbe restringere la concorrenza.

Mercoledì l’autorità di regolamentazione della concorrenza, insieme alla polizia finanziaria italiana, ha condotto ispezioni presso la sede di Google, si legge in una nota.

Google non è stato immediatamente disponibile per un commento.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Reportage di Elvira Pollina, Montaggio di Giulia Segretti

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

READ  Il proprietario del negozio Little Italy sta cercando di salvare gli affari nel bel mezzo della tragedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.