Il Tesoro afferma che l’economia italiana si contrarrà per tre trimestri consecutivi

ROMA (Reuters) – L’economia italiana dovrebbe contrarsi nel terzo trimestre e continuerà a contrarsi per i prossimi due, secondo le ultime previsioni del Tesoro.

Le previsioni sono che la terza economia dell’eurozona, colpita dall’aumento dei costi energetici e da un’inflazione record, stia andando verso una recessione tecnica, che gli economisti hanno definito come due trimestri consecutivi di calo del PIL.

L’economia ha retto meglio del previsto nella prima metà dell’anno e il PIL è balzato dell’1,1% nel secondo trimestre dei tre mesi precedenti, ma il documento economico e finanziario del Tesoro (DEF) pubblicato venerdì scorso afferma che la recessione è già iniziata.

Le prospettive forniscono una cupa eredità per Georgia Meloni, che dovrebbe essere nominata primo ministro questo mese dopo aver guidato una coalizione di destra alla vittoria nelle elezioni del 25 settembre.

Il DEF ha stimato letture del PIL “leggermente negative” sia nel terzo che nel quarto trimestre, appesantite dalle contrazioni nel settore manifatturiero.

Secondo il documento, per il primo trimestre (il prossimo anno) è previsto un ulteriore calo del PIL, seguito da un aumento dal secondo trimestre.

Si aspettava che la ripresa sarebbe stata guidata da una maggiore domanda internazionale, da prezzi del gas più bassi e da un aumento del contributo al PIL dei fondi dell’UE per riprendersi dalla pandemia e dalle riforme attuate dall’Italia in cambio della sua ricezione.

Il DEF, che ha pubblicato i suoi dati principali all’inizio della scorsa settimana prima della pubblicazione del documento completo, ha ridotto la sua previsione di crescita del PIL per l’intero anno allo 0,6% da una previsione del 2,4% di aprile.

READ  Cresce il collegamento Italian Motor City! - CBS Detroit

Ha affermato che la contrazione del PIL durante la seconda metà di quest’anno fornirebbe un riporto di solo lo 0,1% all’inizio del 2023. Al contrario, quest’anno è iniziato con un riporto eccezionalmente forte di oltre il 2% grazie al accelerazione a fine 2021.

(Segnalazione di Gavin Jones)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.