Il tentativo pubblico di Marjorie Taylor Greene di estromettere Mike Johnson è fallito pochi minuti dopo aver presentato la mozione

La Camera ha respinto la proposta di Marjorie Taylor Greene di mettere sotto accusa il presidente della Camera Mike Johnson pochi minuti dopo aver presentato la mozione mercoledì.

Il gruppo della signora Green sembrava eccitato mentre si avvicinava alla sala per iniziare la votazione. Mentre i repubblicani moderati facevano questi passi, il suo addetto stampa si accendeva una sigaretta mentre li guardava criticare la controversa retorica della destra. Il suo fidanzato Brian Glenn, conduttore del Right Side Broadcast Network, è venuto alla collina per votare e sembrava entusiasta dei fuochi d'artificio.

“Mi piace, lo sostengo”, ha detto il signor Glenn. L'indipendente.

Alla fine, un gran numero di democratici e repubblicani si opposero a Greene. La Camera dei Rappresentanti ha votato con 359 voti favorevoli e 43 contrari al tentativo di estromettere la deputata repubblicana, consentendo a Johnson di restare in carica.

“Sono orgogliosa di quello che ho fatto oggi”, ha detto la signora Green ai giornalisti poco dopo la sconfitta. “E sono grato che tutto questo sia stato rivelato al popolo americano.”

Nel frattempo, il deputato repubblicano della Florida Carlos Gimenez l’ha interrotta, dicendo: “Tu non sei il Partito Repubblicano”.

“Perché è stupida”, ha detto il signor Jimenez. L'indipendente. “Tutto ciò che vuole è attenzione..”

La signora Green ha presentato la sua mozione intorno alle 17:00 dopo essersi pubblicamente impegnata a farlo la scorsa settimana. Ha incontrato il presidente del Parlamento due volte questa settimana insieme a uno dei suoi pochi alleati, il rappresentante del partito repubblicano Thomas Massie.

READ  Trump chiede agli ospiti di Mar-a-Lago assistenza legale, dice il nuovo libro

“Abbiamo bisogno di repubblicani che finalmente si alzino e fermino queste stronzate”, ha detto ai giornalisti.

La mozione era speciale, il che significa che la Camera avrebbe dovuto votare entro 48 ore. Ma la votazione è iniziata pochi minuti dopo che la signora Green aveva finito di parlare.

Marjorie Taylor Greene, nella foto mentre parlava alla Camera mercoledì, è stata sconfitta quando ha cercato di mettere sotto accusa il presidente della Camera Mike Johnson (C-Span)

Johnson ha parlato con i giornalisti poco dopo la fine della votazione, fallita.

“Apprezzo la fiducia mostrata dai miei colleghi nel superare questo sforzo fuorviante”, ha affermato Johnson.

Ha continuato: “In questo momento, il Paese ha un disperato bisogno di un Congresso efficace”. “Questo è ciò che ha dimostrato oggi la stragrande maggioranza dei membri di questo organismo”.

I democratici e alcuni membri del GOP avevano promesso all’inizio di questa settimana di salvare Johnson, rendendo il risultato di mercoledì non sorprendente.

Il leader della minoranza alla Camera Hakeem Jeffries ha difeso la decisione di salvare Johnson, un fedele alleato dell’ex presidente Donald Trump che ha lavorato per ribaltare i risultati delle elezioni del 2020.

“La nostra decisione di impedire alla deputata Marjorie Taylor Greene di far precipitare la Camera e il Paese in un ulteriore caos è radicata nel nostro impegno a risolvere i problemi degli americani comuni in modo bipartisan”, ha affermato Jeffries in una nota. “Abbiamo bisogno di più buon senso e meno caos a Washington, D.C.”

Anche il signor Trump si è espresso contro la proposta.

“Con una maggioranza di un voto, che presto diventerà tre o quattro, non siamo nella posizione di votare una mozione di sfratto”, ha detto a Truth Social. “Ad un certo punto, potremmo esserlo, ma non è il momento.”

READ  Processo a Kyle Rittenhouse - LIVE: Kenosha si prepara alla condanna mentre la giuria si restringe con una cravatta acrobatica

Solo undici rappresentanti del GOP hanno votato contro il salvataggio di Johnson.

“Non importa come si sente il resto del caucus, vogliono solo che tutto sia facile e semplice per loro”, ha detto la signora Green dopo il voto. “E non è facile e semplice… Penso che il numero 'undici' dovrebbe gridare forte alle persone che prestano attenzione.”

I membri del GOP hanno criticato la mossa della signora Greene pochi istanti dopo averla annunciata.

“È una trovata, uno scherzo, è ridicolo”, ha detto ai giornalisti il ​​deputato repubblicano Max Miller dell'Ohio. “Abbiamo un vero lavoro da fare.”

“Seminerà discordia… e, tra l'altro, fallirà”, ha detto il deputato repubblicano Dusty Johnson sui gradini della Camera.

La signora Green ha avanzato la sua proposta per la prima volta dopo che Johnson ha mediato un accordo con i democratici e il Senato per mantenere il governo aperto fino a settembre. Ha detto che avrebbe reso speciale la sua proposta dopo che Johnson avesse collaborato con i democratici per approvare una serie di progetti di legge sugli aiuti esteri che avrebbero inviato aiuti a Ucraina, Israele e Taiwan.

Il presidente della Camera Mike Johnson parla ai giornalisti dopo che Marjorie Taylor Greene ha presentato una mozione per metterlo sotto accusa mercoledì pomeriggio. La Camera dei Rappresentanti ha votato a stragrande maggioranza per mantenerlo nella posizione di leadership (Immagini Getty)

disse la signora Green L'indipendente martedì che l’oratore aveva “lavorato con i democratici tutto il tempo”.

“[The Democrats] “Sono pronti a votare per salvare la sua presidenza, perché lo sostengono per quello che ha fatto per i democratici e per l’agenda di Biden”, ha detto.

Nei loro incontri all'inizio di questa settimana, la signora Green e il signor Massey hanno presentato al signor Johnson un elenco di richieste. I due hanno chiesto a Johnson di bloccare futuri aiuti all'Ucraina, nonché di interrompere il finanziamento delle indagini del procuratore speciale Jack Smith sull'ex presidente Donald Trump, e che solo i progetti di legge che hanno ricevuto il sostegno della maggioranza della conferenza del Partito repubblicano alla Camera dei Rappresentanti ricevano un sostegno. votazione.

READ  I manifestanti per il clima interrompono l'apparizione di Ted Cruz su The View | Notizie dagli Stati Uniti

Queste richieste erano in gran parte simboliche perché probabilmente il Senato e il presidente Joe Biden le avrebbero bloccate.

Martedì i democratici hanno anche fortemente criticato la Greene, prima che presentasse la proposta.

L'altra parte ha espresso critiche simili martedì, mentre non è chiaro quando la Green presenterà la sua mozione.

“Posso solo parlare a nome della nostra parte”, ha detto il rappresentante democratico Eric Swalwell, “Saremo la parte che vorrà portare a termine le cose, saremo uniti e daremo i voti. .” L'indipendente.

Johnson, un rappresentante repubblicano della Louisiana, è diventato presidente della Camera nell'ottobre 2023. Ha vinto l'incarico di leadership dopo 22 giorni di disordini alla Camera in seguito alla cacciata dell'ex presidente Kevin McCarthy.

I rappresentanti Marjorie Taylor Greene (al centro) e Thomas Massie (a destra) sono raffigurati il ​​1° maggio mentre chiedono alla Camera di mettere sotto accusa il presidente della Camera Mike Johnson mentre posano con le foto del signor Johnson e del leader democratico della Camera Hakeem Jeffries. Il duo ha criticato Johnson per aver lavorato con i democratici (AP)

La signora Green promette da settimane di presentare una mozione di sfratto contro l'oratore. In una conferenza stampa, ha criticato l'azione tra Johnson e Jeffries definendola il culmine dell '”unilateralismo” e ha mostrato un cappello con la scritta “MUGA”.

“L'unipartito è 'Rendere l'Ucraina di nuovo grande'”, ha detto la Green il 1° maggio. “L'unipartito mira a finanziare ogni guerra straniera. Pensano che questo sia il modello di business da fare.”

Ma a segno che la divisione all'interno del Partito Repubblicano non si sarebbe attenuata presto, il portavoce di Gimenez e della signora Greene, Nick Dyer, ha iniziato a discutere se la signora Greene avesse fatto la sua proposta per attirare l'attenzione o per il bene del paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *