Il tedesco Scholes e l’italiano Meloni sono partner improbabili al vertice

Il primo ministro italiano Giorgia Meloni parla con il cancelliere tedesco Olaf Scholz durante una conferenza stampa presso il Palazzo del Cancelliere a Berlino, Germania, il 3 febbraio 2023. REUTERS/Christian Mang/file Foto Ottieni i diritti di licenza

Roma/Berlino, nov. 22 (Reuters) – Il cancelliere tedesco Olaf Scholes e il primo ministro italiano Giorgia Meloni si accorderanno per una maggiore cooperazione su questioni che vanno dall’energia alla sicurezza in un vertice intergovernativo che si terrà mercoledì a Berlino per la prima volta in sette anni, hanno riferito fonti governative. .

Con Scholz del Partito socialdemocratico di centrosinistra e Meloni di Fratelli d’Italia di destra, i due leader e i loro governi formano alleati improbabili.

Eppure, mentre l’Europa è alle prese con la guerra in Ucraina, le preoccupazioni per l’immigrazione illegale e la lotta per nuove fonti energetiche, i leader della prima e della terza economia della zona euro si sono mobilitati su una serie di questioni negli ultimi tempi.

Questi includono la costruzione di un gasdotto per il trasporto di gas e idrogeno tra i due paesi e approcci per contrastare la migrazione illegale.

La posizione tedesca sull’immigrazione clandestina è più allineata a quella italiana. Ha adottato una posizione più dura in considerazione dell’aumento degli arrivi e delle lamentele secondo cui le autorità locali non sono in grado di far fronte allo sconvolgimento.

Scholz, ad esempio, ha affermato che seguirà da vicino l’accordo dell’Italia con l’Albania per costruire due campi di accoglienza e detenzione per i migranti che arrivano via mare.

Tuttavia, l’immigrazione non figura molto nel piano d’azione di 31 pagine ottenuto dalla Reuters, che Scholz e Meloni firmeranno mercoledì, in cui si specifica che i due governi dovrebbero continuare a comunicare sull’argomento.

READ  Il Programma di Guida Autonoma 5G-Carmen si fa marcia con Italia, Austria e Germania

Nel piano, Berlino e Roma promettono di promuovere un dialogo regolare – ad esempio, attraverso incontri dei loro ministri della Difesa e degli Esteri – e di coordinare più da vicino le politiche chiave in generale.

Il documento sottolinea l’alleanza un po’ meno stretta tra Germania e Italia rispetto a ciascun paese con la Francia, la seconda economia della zona euro, come un piano, non un accordo.

Il vertice di mercoledì sarà preceduto da un forum economico italo-tedesco. Sia Scholz che Meloni convocheranno separatamente la riunione dei leader del G20 per porre fine alla presidenza indiana del gruppo delle 20 potenze mondiali.

In serata è prevista una conferenza stampa tra i due Primi Ministri, seguita dalla cena. La partenza della delegazione del governo italiano è prevista in serata.

(Questa storia è stata ristampata per includere il secondo nome di Meloney nel paragrafo 1)

Reportage di Angelo Amante a Roma e Andreas Rinke e Sarah Marsh a Berlino; Montaggio di Nick MacPhee

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Ottieni i diritti di licenzaApre una nuova scheda

Corrispondente capo che si occupa di notizie politiche e generali in Germania con l’ampia copertura dei Caraibi di Reuters in Argentina e Cuba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *