Il rifiuto di Laura Pausini di cantare Bella Sio accende il dibattito politico

Bella Chiao Il dibattito precede le elezioni in Italia.

La cantautrice italiana Laura Pausini ha suscitato polemiche dopo aver rifiutato di cantare l’inno antifascista italiano. Bella Chiao Perché è “troppo politico” nella TV spagnola.

La star vincitrice del Grammy Award stava partecipando al gioco musicale del popolare programma a quiz El Hormiguro In questo i concorrenti devono cantare una canzone con le parole CorasonÈ stato variamente tradotto come cuore, amore o caro.

Pausini ha consigliato Little Tony Gure Mateo Ma sebbene la canzone fosse molto popolare in Italia, nessuno la conosceva.

Pablo Motos, l’ospite dello spettacolo, ha quindi iniziato Bella ChiaoÈ diventato un successo internazionale nella serie Netflix mentre altri ospiti hanno cantato insieme alla canzone. Rapina di denaro.

Tuttavia furono fermati bruscamente da Poussini, che rifiutò categoricamente di unirsi. “È una canzone molto politica e non voglio cantare canzoni politiche”, ha aggiunto rapidamente.

L’ospite non ha messo in dubbio le sue motivazioni e lo spettacolo è continuato come se nulla fosse.

Tuttavia, Poussini ha rifiutato di cantare Bella Chiao Non è passato inosservato tra le sinistre politiche in Spagna e in Italia, e subito è scoppiata una polemica sui social.

La cantante ha ricevuto un contraccolpo da Adriana Lasta del Partito Socialista Operaio Spagnolo, che ha twittato: “Il rifiuto di cantare una canzone antifascista dice molto sulla signora Boucini e niente di positivo”.

READ  Il nuovo film italiano punta i riflettori sul sovrano nero dei Medici "distrutto"

Iban García, un membro del partito di Lasta, ha scritto su Twitter: “Non con democratici o nazisti. Uguaglianza”.

Poussini si rifiuta di cantare Bella Chiao Tuttavia è stato accolto da Matteo Salvini, capo della Lega di destra italiana, che ha twittato il suo “rispetto” per l’artista.

La cantante ha cercato di disinnescare le polemiche twittando in spagnolo: “Non canto canzoni politiche di destra o di sinistra. Canto quello che penso della vita da 30 anni. Quel fascismo suona assolutamente vergognoso. Lo sanno tutti. . Non voglio che nessuno mi usi per propaganda politica. Non trovarmi assente.” “

Alcuni commentatori in Italia hanno ipotizzato che Poussini si sarebbe trovato nel mezzo di una polemica sul fatto che avesse cantato o meno la canzone d’addio, visto il sapore del suo tema.

Altri hanno ritenuto che non volesse banalizzare una canzone che ha un significato così profondo per così tanti.

L’incidente arriva nel mezzo di una campagna elettorale molto carica in Italia, dove la destra dovrebbe ottenere una vittoria schiacciante dopo il giorno del voto il 25 settembre.

Bella Chiao

Il 25 aprile di ogni anno, Bella Chiao Fu cantato in tutta Italia alla Festa della Liberazione, in occasione della liberazione del Paese dall’occupazione tedesca e dal regime fascista alla fine della seconda guerra mondiale.

READ  "Più fretta a giudicare Simone Inzaghi, Inter ancora forte"

Originariamente una canzone anti-folk italiana del XIX secolo, testi Bella Chiao È stato adattato per raccontare la storia di un giovane che saluta il suo amore per unirsi ai partigiani italiani negli anni ’40.

La canzone fu presto adottata come inno nazionale d’Italia Partigiani Oggi viene cantato in tutto il mondo come inno antifascista di libertà e resistenza.

Bella Chiao Tuttavia, l’Italia rimane divisa ed è insultata dalla destra che si rifiuta di celebrare il Giorno dell’Indipendenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.