Il revival dei discorsi sulle acquisizioni rafforza TIM italiana mentre l’accordo di rete si blocca

  • Il Consiglio di TIM si riunisce la prossima settimana per definire il calendario per la cessione della rete a CDP
  • Segnalare il possibile approccio di acquisizione di CVC aumenta l’equità
  • CVC non ha piani concreti per fare offerte per TIM a questo punto – fonti

MILANO (Reuters) – Il titolo di Telecom Italia è salito notevolmente martedì, rimbalzando dai minimi storici, dopo che un rapporto ha riacceso la speculazione sull’acquisizione dicendo che il fondo di private equity CVC Capital Partners stava valutando una possibile acquisizione dell’ex monopolio telefonico.

CVC, che all’inizio di quest’anno ha contattato TIM in merito a una partecipazione nel suo ramo di servizi alle imprese che dovrebbe essere sciolto, ha rifiutato di commentare il rapporto sul quotidiano italiano MF.

Le azioni TIM, che la scorsa settimana sono crollate al minimo storico di 0,1687 euro, sono aumentate del 10% a 0,1947 euro, poiché i trader di Milano hanno sottolineato il fascino speculativo di una potenziale offerta.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Ma fonti informate hanno detto a Reuters che CVC non aveva piani concreti per lanciare un’offerta in questa fase.

Quest’anno TIM ha voltato le spalle all’approccio non vincolante di €0,505 del fondo statunitense KKR (KKR.N). Ha invece scelto di perseguire un piano incentrato sulla vendita diretta dei suoi preziosi beni di rete fissa all’istituto di credito statale CDP, che possiede il 10% di TIM e controlla la rivale più piccola Open Fiber.

I proventi della potenziale vendita di miliardi di euro forniranno a TIM nuove risorse per abbassare il suo debito di 25 miliardi di euro dopo essere stata colpita da molteplici tagli di rating e concentrarsi sulle sue operazioni di servizio.

READ  Nuovo Stabilimento di Alta Produzione Alimentare, Aperta Sede in Italia

Ma il calendario per il raggiungimento di un accordo vincolante entro la fine di questo mese ha subito numerosi ritardi a causa di problemi di valutazione e elezioni nazionali anticipate.

Due fonti che hanno familiarità con la questione hanno affermato che TIM dovrebbe tenere una riunione straordinaria del consiglio di amministrazione il 25 o 26 ottobre per discutere la richiesta del CDP di estendere i negoziati su un’offerta vincolante fino all’inizio del prossimo anno.

Fonti al momento hanno affermato che il consiglio di amministrazione di TIM non è riuscito la scorsa settimana a prendere una decisione sul rinvio, poiché i rappresentanti di Vivendi Corporation (VIV.PA) non hanno potuto partecipare alla riunione.

Fonti separate che hanno familiarità con la questione hanno detto a Reuters che Vivendi aveva anche alcune riserve sul continuare i colloqui con CDP sulla vendita della rete su base esclusiva. Vivendi ha rifiutato di commentare.

Patrocinato dal governo uscente di Mario Draghi, i piani del CDP per creare un unico campione di rete a banda larga dovranno ora essere riesaminati da un nuovo governo di destra che dovrebbe essere inaugurato questo mese.

La Fratellanza d’Italia, che guida il blocco di destra che ha vinto le elezioni del 25 settembre, sostiene la creazione di una rete unita di pionieri.

Tuttavia, un funzionario del partito ha chiesto alla CDP di perseguire l’acquisizione di TIM, una mossa che secondo lui sarebbe più economica per l’istituto di credito statale e fornirebbe maggiore protezione agli oltre 40.000 dipendenti locali di TIM.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Segnalazione di Elvira Paulina) Montaggio di Keith Weir

READ  I guai di Serena continuano in Italia

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.