Il regista di Elden Ring si sente “scusa con chiunque” trovi i giochi FromSoftware troppo impegnativi

anello antico Ha riportato in vita punti di discussione familiari sui giochi FromSoftware: sono troppo impegnativi? Dovrebbero avere la modalità facile?

Ne ha parlato Hidetaka Miyazaki, Director di All These Games In una nuova intervista con Simon Barkin su The New Yorker. “Cerchiamo sempre di migliorare, ma nei nostri giochi in particolare, le difficoltà sono ciò che dà significato all’esperienza”, afferma. “Quindi non è qualcosa a cui vorremmo rinunciare in questo momento. È la nostra identità”.

“Non sono mai stato un giocatore molto abile”, dice Miyazaki. “Muoio molto. Quindi, nel mio lavoro, voglio rispondere alla domanda: se la morte è più di un segno di fallimento, come posso dare un significato? Come rendere piacevole la morte?”

“Chiedo scusa a chi sente che c’è molto da superare nelle mie partite. Voglio solo che più giocatori possibili provino la gioia che deriva dal superare le difficoltà”.

Miyazaki resiste ai tentativi di collegare la difficoltà dei suoi giochi con le sue esperienze di vita o di carriera. “Non direi che la storia della mia vita, per descriverla in grandi termini, abbia influenzato il modo in cui sono fatti i giochi”, dice. “Il modo più accurato per guardarlo è risolvere i problemi. Tutti incontriamo problemi nella nostra vita quotidiana. Trovare risposte è sempre soddisfacente. Ma nella vita, sai, non c’è molto che ci dia facilmente questi sentimenti”.

Sebbene Miyazaki non sia disposto a rimuovere le difficoltà dal suo lavoro, Ed ha scoperto che il suo ultimo lavoro è la sua “anima più incoraggiante fino ad oggi” in Recensione dell’anello Elden. Cita la capacità di evocare animali spettrali al tuo fianco, tra le altre cose. “Questa è la cosa su Elden Ring, il suo mondo aperto che ti supporta, a modo suo, spesso doloroso.” (Ti guardiamo le spalle Guide dell’anello di Elden.)

READ  Gli utenti di Chrome stanno affrontando un'interruzione di Internet! Google Update potrebbe craccare siti web

Miyazaki non offre tale ammissione sul New Yorker, ma l’intero articolo Vale la pena leggere per una rara visione delle sue motivazioni e del suo stile di gestione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.