Il referendum sull'UE è un “referendum sulle visioni future” dell'Europa, afferma il primo ministro italiano

ROMA, 1 giugno – Il primo ministro italiano Giorgia Meloni ha detto che i partiti di estrema destra come il suo dovrebbero vincere le elezioni europee della prossima settimana, che ha descritto come un “referendum tra due visioni opposte dell'Europa”.

Il partito post-fascista Fratelli d'Italia di Meloni ha vinto le elezioni nazionali del settembre 2022 e spera di tornare alla ribalta alle elezioni del Parlamento europeo tenutesi in Italia l'8 e 9 giugno.

Pubblicità

Pubblicità

“Siamo a un punto di svolta, è come una sorta di referendum tra due visioni opposte dell'Europa”, ha detto a migliaia di sostenitori in una manifestazione nel centro di Roma.

“L'UE dovrebbe essere un partner degli stati-nazione, non un'infrastruttura che soffoca gli stati-nazione.”

In un discorso di un'ora durante una manifestazione nella storica Piazza del Popolo a Roma, davanti a uno striscione con la scritta “L'Italia sta cambiando l'Europa con la Georgia”, ha affermato che era giunto il momento per un cambiamento simile in tutta l'UE.

“Abbiamo un obiettivo chiaro… formare un governo di destra anche in Europa e mandare fermamente all'opposizione la sinistra… che ha fatto così tanti danni al nostro continente in tutti questi anni”, ha detto.

Ha accusato l’UE di concentrarsi troppo sulla regolamentazione – in particolare sulle questioni ambientali – che è un “paradiso per i burocrati” e un “inferno per gli uomini d’affari”.

I sondaggi prevedono un'impennata dei partiti europei di estrema destra al referendum sull'UE, anche se si prevede che i principali attori avanzeranno.

Meloni presiede i Conservatori e Riformisti Europei (ECR), uno dei due gruppi di estrema destra in parlamento.

L'altro è il gruppo Identità e Democrazia, che comprende il Raggruppamento Nazionale della francese Marine Le Pen e l'AfD della tedesca.

READ  Gli italiani sbattono la ricetta della carbonara al pomodoro sul New York Times

Sebbene l’ECR di Meloni sostenga fortemente la difesa dell’Ucraina dalle forze d’invasione di Mosca, sono marcatamente divisi sul loro approccio alla Russia. -AFP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *