Il proprietario di un beach club di Maiorca dove quattro persone sono morte nel crollo del balcone è stato arrestato per omicidio colposo mentre la polizia rivela una struttura “sovraccarica” ​​che “non è stata rinforzata”

  • L'uomo d'affari austriaco Christian Arnsteiner è stato arrestato questa mattina a Palma



Il proprietario di un famoso beach club di Maiorca, dove quattro persone sono morte nel crollo di un balcone, è stato arrestato per omicidio colposo, poiché la polizia ha rivelato che la struttura illegale “sovraccarica” ​​”non era stata rinforzata”.

L'uomo d'affari austriaco Christian Arnsteiner è stato arrestato questa mattina e questo pomeriggio, dopo il rilevamento delle sue impronte digitali, sarà portato davanti al tribunale di Via Alemania, a Palma, la capitale dell'isola.

L'arresto arriva dopo l'incidente mortale del mese scorso al Medusa Beach Club in Cartago Street a Playa de Palma che ha ucciso quattro persone e ne ha ferite altre 14.

Si temeva che i turisti britannici fossero tra le vittime della tragedia del 23 maggio prima che emergesse che la maggior parte dei turisti presenti nella struttura erano olandesi.

Nel devastante incidente sono morti, secondo l'agenzia, un lavoratore della Navarra di 23 anni, due turisti tedeschi di 20 e 30 anni e un altro cliente di 44 anni, senegalese residente a Palma. Bollettino quotidiano di Maiorca.

Il personale di emergenza lavora dopo il crollo del balcone di un beach club a due piani a Playa de Palma, a sud della capitale dell'isola mediterranea spagnola di Palma di Maiorca, il 23 maggio 2024.
Sul posto, identificato localmente come un bar sulla spiaggia della città chiamato Medusa Beach Club, sono intervenuti circa un centinaio di soccorritori.
Scene orribili mostrano i soccorritori che cercano di estrarre i sopravvissuti dall'edificio

In un comunicato che conferma l'arresto oggi, la Polizia Nazionale di Maiorca ha dichiarato: “Il Gruppo Omicidi della Polizia Nazionale ha arrestato il capo di una società che gestiva un'attività che aveva subito un crollo parziale.

“I fatti sono accaduti il ​​23 maggio, intorno alle ore 20,20, sul lungomare di Playa de Palma, quando una parte del balcone dove si trovavano clienti e dipendenti di un locale di intrattenimento è crollata, cadendo dal primo piano al seminterrato di un altro stabilimento di intrattenimento che in quel momento era chiuso davanti al pubblico.

READ  Il Regno Unito annuncia 29 milioni di sterline in ulteriori aiuti umanitari all'Etiopia | Etiopia

Il crollo ha provocato la morte di quattro persone e il ferimento di altre 14 persone con lesioni più o meno gravi.

“I servizi di emergenza della Polizia Nazionale, della polizia locale, dei vigili del fuoco e diverse ambulanze si sono precipitati sulle persone colpite.”

Aggiunge che da quel momento è iniziata un'indagine della Omicidi e le relazioni tecniche del Comune di Palma hanno portato al crollo di una parte del tetto che era collegata al balcone dell'edificio, nonostante la sua assenza. Licenza o permesso.

Il documento preparato dai funzionari del Dipartimento di Urbanistica e dei Vigili del Fuoco di Palma ha inoltre rivelato che il seminterrato dell'edificio, dove si trova la discoteca Coco Rico, aveva una licenza di attività valida, secondo un rapporto di L'ultima ora.

Il comunicato continua: “La struttura non è stata rinforzata per tale uso e a seguito delle modifiche è stata caricata con un peso eccessivo”.

Fare clic qui per ridimensionare questa unità

Ha aggiunto: “Questo peso aggiuntivo della struttura, oltre al peso delle persone che occupavano il posto al momento dell'incidente, ha causato il crollo della struttura”.

“Una volta concluse le indagini, gli agenti del Gruppo Omicidi della Polizia Nazionale hanno arrestato il direttore della società che gestiva l'attività per il suo presunto coinvolgimento in quattro casi di omicidio colposo e sei casi di lesioni gravi per negligenza grave.”

Non si escludono ulteriori arresti.

Le trasformazioni strutturali dello stabilimento balneare sarebbero state notate dai tecnici comunali che hanno visto l'edificio subire una serie di modifiche, tanto che un sopralluogo tecnico dell'edificio nel 2017 ha concluso che l'area dell'edificio era già stata classificata come inagibile per lavori di ampliamento, secondo un quotidiano spagnolo .

READ  Gli Stati Uniti ritirano le batterie antimissile dal Medio Oriente: rapporto | Joe Biden Notizieden

Sul luogo del terribile crollo del mese scorso, è stato riferito che diversi clienti stavano ballando nella zona “relax” quando il balcone è crollato improvvisamente ai loro piedi.

Le macerie sono cadute al piano terra, poi si sono schiantate nel seminterrato e in pochi secondi il panico ha invaso la zona.

I clienti che sono riusciti a sopravvivere hanno gridato aiuto e i testimoni della devastazione hanno iniziato a chiamare i servizi di emergenza.

“In un minuto abbiamo ricevuto dozzine di chiamate”, ha detto il mese scorso un portavoce della polizia.

Quando le prime pattuglie sono arrivate sul posto, hanno rivelato al canale spagnolo che al piano terra dell'edificio a due piani si erano accumulate macerie.

Si sentono echeggiare nelle strade le urla dei sopravvissuti e degli assediati.

“È stata una cosa terribile”, ha detto un pompiere.

Cartago Street è stata temporaneamente chiusa in modo che le squadre di emergenza potessero sgomberare il sito e portare a termine la missione di salvataggio senza ostacoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *