Il primo ministro italiano sbatte la risposta ‘aggressiva’ della Francia alla lite dei migranti | Il Guardian Nigeria Notizie

Il primo ministro italiano Giorgia Meloni venerdì ha condannato quella che ha definito la “reazione aggressiva” del governo francese all’assunzione da parte di Roma di una nave di salvataggio per migranti rifiutata.

Parigi ha accettato l’Ocean Viking e 234 migranti, ma in cambio ha detto che avrebbe sospeso un precedente piano per accogliere 3.500 rifugiati attualmente in Italia e ha esortato altri paesi dell’UE a fare lo stesso.

“Sono molto sconvolto dalla reazione aggressiva del governo francese, incomprensibile e ingiustificata”, ha detto Meloni in conferenza stampa a Roma.

Ha respinto le affermazioni della Francia secondo cui il suo nuovo governo di estrema destra non aveva assunto le sue responsabilità di accogliere i migranti che attraversavano il Mediterraneo centrale.

Giovedì — lo stesso giorno in cui la Francia ha accettato di spedire, l’Italia ha accettato 600 migranti, la maggior parte dei quali è arrivata in piccole imbarcazioni, ha detto Meloni, aggiungendo che quasi 90.000 sono arrivati ​​finora quest’anno.

“Cosa lo ha reso (Francia) così arrabbiato? Li fa arrabbiare che l’Italia dovrebbe essere l’unico porto di ingresso praticabile nel Mediterraneo? ha detto Meloney.

“Non è scritto in nessun contratto… credo che non sia giusto.”

Ha affermato che “qualcosa non funziona” nella gestione da parte dell’UE delle persone che cercano di raggiungere l’Europa dal Nord Africa.

“Non è saggio discutere con Francia, Spagna, Grecia, Malta… Non voglio farlo, voglio trovare una soluzione comune”, ha detto Meloni.

READ  GF Whip, Andrea Gelleta in crisi per lo strano regalo di Natalia Paragoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.