Il piano di pace di Trump per l’Ucraina potrebbe fare a pezzi l’Occidente

Un nuovo piano per porre fine alla guerra della Russia in Ucraina, presentato a Donald Trump da due dei suoi principali consiglieri, ha il potenziale per dividere la NATO e dare al presidente russo Vladimir Putin “esattamente quello che vuole”, dicono gli analisti. IO.

La strategia, sviluppata dal tenente generale in pensione Keith Kellogg e Fred Fleitz – che ha servito come capo dello staff del Consiglio di sicurezza nazionale di Trump durante la sua presidenza 2017-2021 – renderebbe gli aiuti militari statunitensi condizionati all’ingresso dell’Ucraina nei colloqui di pace con la Russia.

Nel frattempo, Kellogg ha detto a Reuters che gli Stati Uniti avrebbero avvertito Mosca che qualsiasi rifiuto di negoziare porterebbe ad un aumento del sostegno americano all’Ucraina.

John Love, membro associato del programma Russia ed Eurasia presso Chatham House, ha affermato che la potenziale politica è “esattamente ciò che Putin vuole”. IO: “Ha annunciato questo fatto: questo farebbe un regalo a Putin.”

La rivelazione arriva dopo che il presidente Putin aveva affermato all’inizio di questo mese che avrebbe posto fine alla sua guerra in Ucraina se Kiev avesse abbandonato le sue ambizioni di diventare membro della NATO e avesse ceduto completamente le quattro province rivendicate da Mosca, compresi i territori attualmente non occupati dalle forze russe.

Olga Tokaryuk, ex giornalista ucraina e collaboratrice di Chatham House, concorda sul fatto che l'accordo “favorisce la Russia”, dandole il tempo di “raggrupparsi e riarmarsi” se viene raggiunto un cessate il fuoco lungo le linee di battaglia prevalenti, cosa che, secondo lui, Consiglieri di Trump. Suggerire.

“Nel frattempo, può assicurarsi il sostegno degli alleati, come abbiamo visto con la Cina, l’Iran e, più recentemente, la Corea del Nord”, ha affermato Tokariuk.

READ  Scimmie uccidono centinaia di cuccioli in India | India

Mentre Trump, che sta cercando di essere rieletto a novembre, potrebbe essere in grado di ritirare il suo sostegno all’Ucraina, ci sono poche garanzie che i membri della NATO, tra cui Regno Unito, Germania, Polonia e Stati baltici, seguiranno l’esempio.

“Ciò metterà in luce gravi crepe nella NATO, il che è nell’interesse della Russia”, ha detto Tokaryuk “Putin sta conducendo una guerra per indebolire la NATO e indebolire le democrazie occidentali, non solo l’Ucraina”.

Mykhailo Podolyak, consigliere del presidente ucraino, ha respinto il piano di pace, dicendo a Reuters che la guerra non potrebbe finire senza ritenere la Russia responsabile.

“L'Ucraina ha una visione completamente chiara ed è sancita nella formula di pace proposta dal presidente”, ha aggiunto Podolyak. [Volodymyr] Zelenskij. Là è stato affermato chiaramente: la pace può essere solo giusta e la pace può basarsi solo sul diritto internazionale.

Il Consiglio di sicurezza nazionale della Casa Bianca ha affermato che l’amministrazione Biden-Harris non costringerà l’Ucraina ad avviare negoziati con la Russia.

“Il presidente Biden ritiene che qualsiasi decisione sui negoziati spetti all'Ucraina”, ha detto la portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale Adrienne Watson.

Nel frattempo, Fleitz ha detto che il candidato repubblicano alla presidenza ha risposto positivamente, aggiungendo: “Non sto sostenendo che lo abbia approvato o che fosse d'accordo con ogni parola, ma siamo felici di ricevere il feedback che abbiamo ricevuto”.

Il portavoce di Trump, Stephen Cheung, ha affermato che solo le dichiarazioni fatte da Trump o da membri autorizzati della sua campagna dovrebbero essere considerate ufficiali.

Se questa politica verrà perseguita in una futura amministrazione statunitense, Tokaryuk mette seriamente in dubbio la “disponibilità a negoziare” di Putin, date le sue recenti richieste “estreme” e il passaggio ad una “economia di guerra”.

READ  Cinque sviluppi all'indomani di due attacchi missilistici contro un'unità militare ucraina

Secondo il Ministero degli Esteri britannico, quasi il 40% della spesa pubblica russa e il 6% del prodotto interno lordo vengono spesi per la difesa.

“La Russia è ora un’economia di guerra e ha un interesse economico a non fermare la guerra in Ucraina”, ha detto Tokariuk. “Molte persone in Russia ora lavorano in guerra e vivono grazie alla guerra”.

Anton Barbashin, redattore capo del giornale russo di analisi politica puzzleRaccontare IO Che Trump vinca o meno le elezioni, “non ci sono negoziati all'orizzonte”, aggiungendo: “Putin pensa chiaramente che la Russia abbia lo slancio. Ci sono molte persone che ora stanno andando in guerra, quindi Trump o no, non accadrà tra mesi.” I prossimi.

La Russia ha invaso la vicina Ucraina nel febbraio 2022. Nell’ultimo anno, le linee del fronte si sono mosse poco, con alcune delle conquiste della Russia negli ultimi mesi concentrate nella regione nord-orientale di Kharkiv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *