Il passeggero dell’autobus di Roma multato di € 400 senza il Super Green Pass Italia

Dal 10 gennaio entreranno in vigore le nuove regole del Super Green Pass in Italia sui trasporti pubblici.

Lunedì mattina, con l’entrata in vigore della nuova normativa Covit italiana, è stata comminata a un passeggero la prima multa a Roma per viaggiare con i mezzi pubblici sprovvisti di Super Green Pass.

Fino al 10 gennaio è richiesto il Super Green Pass, una certificazione digitale che può ottenere solo chi è stato vaccinato o è sopravvissuto al morbo Covit-19, per viaggiare su tutti i mezzi pubblici in Italia, dagli autobus e treni alle metropolitane e nazionali voli. .

I media locali hanno riferito che un passeggero di 39 anni è stato catturato dalla polizia stradale locale senza un pass super verde su un autobus 714 alla stazione Termini di Roma Centrale.

L’uomo è stato multato di 400 euro, ma il quotidiano italiano ha riferito che la multa sarebbe stata ridotta a 280 euro se pagata entro due giorni. Corriere della sera.

Anche i passeggeri dei trasporti pubblici in Italia sono costretti a indossare maschere FFP2 di alta sicurezza e la polizia sta intensificando i controlli in luoghi chiave della capitale.

Oltre ai trasporti pubblici, il Super Green Pass ora richiede la ristorazione in ristoranti, interni ed esterni, nonché in hotel, impianti di risalita, musei e piscine, ricevimenti nuziali e una varietà di altre attività. Parchi a tema.

Il primo ministro italiano Mario Draghi dovrà affrontare le domande dei giornalisti lunedì sera sul controverso nuovo ordine del governo per il vaccino per le persone sopra i 50 anni.



Per informazioni ufficiali sulla situazione a Kovit-19 in Italia (inglese), cfr Sito del Ministero della Salute. Credito fotografico: Il Mattino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.