Il momento in cui il selvaggio Antonio Conte salta sulle panchine della panchina per abbracciare Joe Rodon del Tottenham in una pazza vittoria sul Manchester City.

Sabato sera ci sono state fanfare assolute all’Etihad, con gli Spurs che hanno raccolto tutti e tre i punti in un finale esaltante a Manchester City.

Harry Kane ha annuito in un gol nei minuti di recupero per assicurarsi una vittoria per 3-2 e aprire la corsa al titolo della Premier League.

Gli uomini di Pep Guardiola pensavano di aver salvato un punto contro i londinesi, dopo essere stati 1-0 e poi 2-1, prima di ricevere un rigore nel finale.

Riyad Mahrez ha segnato il rigore sul tetto della rete, con i giocatori del City determinati a trovare loro stessi il vincitore.

Ma sono stati gli Spurs, Kane e il tecnico Antonio Conte a festeggiare in grande stile quando il capitano dell’Inghilterra ha segnato un gol decisivo, con le azioni del tecnico italiano che non sono passate inosservate.

Inizialmente è partito per abbracciare l’allenatore Ryan Mason prima di saltare sui sedili nascosti per abbracciare la stella del Galles Joe Rodon, che sembrava ugualmente sorpreso e felice mentre i due celebravano una vittoria inaspettata a Manchester.

Rodon ha avuto un po’ di freddo agli Spurs da quando l’italiano ha preso il comando, dovendo trascorrere il suo tempo in campo per minuti.

Ma le azioni dell’allenatore indicano che il giovane gallese rimane un membro importante della rosa a nord di Londra.

“Certo che è stata una grande vittoria per noi contro una grande squadra come il Manchester City”, ha detto Conte a fine partita.

I miei complimenti al Manchester City perché stasera hanno anche dimostrato di essere la squadra migliore, secondo me, al mondo per organizzazione, per i giocatori che ha, Pep.

READ  Da $ 16,50 Lezioni private di tennis alla grandezza dello sport

“Vincere una partita del genere significa che abbiamo fatto un’ottima prestazione. In difesa siamo stati molto bravi. Prima della partita, in conferenza stampa, ho detto che ci siamo preparati bene per la partita, avevamo un piano. Certo, quando giochi contro il Manchester City, sai che il possesso di palla sarà del 70 percento per loro.

“Ma dico sempre ai giocatori, anche nei momenti in cui difendiamo, nella nostra mente l’obiettivo dovrebbe essere quello di conquistare palla e di attaccare. Poi quando abbiamo preso palla abbiamo mosso molto bene la palla.

“Il primo gol è stato fantastico per me. Perché ci siamo preparati per questo tipo di situazione. Questo tipo di vittoria dovrebbe darci fiducia per fidarci del lavoro che facciamo. Ma sappiamo che ci sono molte, molte partite davanti. Dobbiamo lottare molto stare vicini. Primo posto in assoluto.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.