Il mod di monitoraggio delle tracce di Return to Castle Wolfenstein ottiene FSR 2, DLSS 2 e XeSS; Il rilascio iniziale è previsto per la fine del 2023

Da circa sei mesi e mezzo è ingegnere grafico presso AMD Core Tech Group Dihara Wijetunga annunciare Stava lavorando per aggiustare il percorso per tornare a Castle Wolfenstein. Abbiamo ricevuto un aggiornamento a fine agosto Con alcuni nuovi screenshot. Ora che il 2022 è quasi alle nostre spalle, Wijetunga aprire La nuova implementazione di tutte le principali tecnologie di escalation temporale (AMD FSR 2, NVIDIA DLSS 2 e Intel XeSS) nel Castle Wolfenstein Tracing System.

Aggiunti FSR 2, DLSS 2 e XeSS a RTCW Track Tracking durante il fine settimana! Voleva affrontare qualcosa di più facile dopo aver lavorato sul lato del tracciamento.

Quando un utente ha chiesto a Wijetunga la data di rilascio del sistema Trajectory Back to Castle Wolfenstein, un ingegnere grafico AMD Egli ha detto:

Spero di avere qualcosa entro la fine del prossimo anno. È principalmente uno sforzo individuale, quindi i progressi sono un po’ lenti.

Wijetunga troppo è stato confermato L’opzione motion blur nelle impostazioni grafiche dice motion blur per ogni oggetto, che è la versione più avanzata.

Pubblicato originariamente nel novembre 2001, Return to Castle Wolfenstein è stato sviluppato dall’ormai defunto sviluppatore di giochi di Los Angeles Gray Matter. Il gioco è riuscito a vendere due milioni di unità entro gennaio 2004, sebbene a quel punto fossero stati lanciati anche i porting per Xbox e PlayStation 2. Le recensioni critiche sono state molto alte, come attestato dal punteggio medio di 88/100 su Metacriticcon l’aspetto multiplayer del gioco (sviluppato da Nerve Software e Splash Damage) che ha ricevuto la parte del leone.

C’è la possibilità di attivare il mod di tracciamento Ritorno al castello di Wolfenstein quando qualcun altro ha già utilizzato il metodo di iniezione Strumento RTX Remix di NVIDIA Nel classico gioco per computer. L’ostacolo attuale è che Return to Castle Wolfenstein utilizza l’API OpenGL, mentre RTX Remix funziona solo con i giochi DirectX 8 e DirectX 9 che utilizzano pipeline grafiche a funzione fissa, ma la shell OpenGL per DX9 può superare questa limitazione.

READ  Embracer vede "un grande potenziale" nella sua acquisizione di Tomb Raider, comprese le nuove versioni

Condividi questa storia

Facebook

Cinguettio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.