Il livello dell’acqua del Reno scende a un nuovo minimo poiché il traffico marittimo in Germania è influenzato | Germania

Venerdì i livelli del Reno sono scesi a un nuovo minimo a causa della siccità in corso Germania Altrove in Europa, ha imposto ulteriori restrizioni alla distribuzione di carbone, benzina, grano e altre materie prime nel mezzo di un’incombente crisi energetica.

Il livello dell’acqua a Kaub vicino a Francoforte – un punto intermedio chiave in cui il corso d’acqua è meno profondo che in qualsiasi altra parte del fiume – venerdì pomeriggio è sceso sotto i 40 cm, un livello che non è più conveniente per molte barche per attraversare il fiume.

Secondo un bollettino giornaliero dell’Amministrazione federale delle vie navigabili e navali tedesche, i livelli dell’acqua nel corso d’acqua principale sono stati a un livello insolitamente basso a questo punto dell’anno e si stima che diminuiranno di altri 10-15 cm oltre il prossimi tre o quattro giorni. .

Sebbene le previsioni meteorologiche a 14 giorni prevedano l’aumento del livello dell’acqua a partire dalla metà della prossima settimana, l’amministrazione ha affermato che è improbabile che ciò abbia un impatto significativo.

Le grandi compagnie tedesche come BASF e ThyssenKrupp dipendono dal Reno per il carburante e le navi sul fiume trasportano il carbone alle centrali elettriche che il governo ha scelto di utilizzare ampiamente in risposta alla limitazione del gasdotto russo da parte della Russia.

Mentre le navi erano ancora in grado di viaggiare sul Reno la scorsa settimana, le compagnie hanno dovuto ridurre il loro tonnellaggio e la capacità di deviare il trasporto su rotaia o su strada era limitata. Ad esempio, una nave fluviale può trasportare circa 1.000 tonnellate di grano, il che richiede circa 40 camion per trasportare la stessa quantità di carico.

READ  'Non mi scuso': Biden sostiene 'Putin non può rimanere al potere' note | Joe Biden

Hans-Heinrich Witt, capo della direzione generale delle vie navigabili, ha dichiarato al quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung che si aspetta che il Reno non sarà chiuso alla navigazione quest’estate.

Gli attivisti ambientali hanno anche espresso preoccupazione per il tributo ambientale dell’aumento della temperatura dell’acqua.

“Abbiamo temperature dell’acqua molto elevate, che hanno un effetto tossico sugli abitanti del Reno, sui pesci e sull’intero ecosistema”, ha detto alla rivista Der Spiegel lo scienziato del clima Carsten Brandt.

In uno sviluppo separato, i funzionari in Germania e Polonia hanno espresso crescente preoccupazione per la morte di massa di pesci nel fiume Oder, con il ministro dell’Ambiente tedesco Steffi Lemke che ha avvertito venerdì di una catastrofe.

Tonnellate di pesci morti sono state trovate da fine luglio nel fiume che attraversa i due paesi. Entrambe le parti hanno affermato di ritenere che la colpa fosse di una tossina, ma non l’hanno ancora identificata.

Gli scienziati in Germania venerdì hanno segnalato un aumento della densità di mercurio nei campioni prelevati dal fiume.

“La catastrofe ambientale è imminente”, ha detto Lemke al gruppo stampa RND. “Tutte le parti stanno lavorando molto duramente per trovare le cause di questa estinzione di massa e ridurre al minimo i potenziali danni aggiuntivi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.