Il guru del giardinaggio Monty Don, 68 anni, alla fine ha ceduto e ha piantato l'erba dopo anni di resistenza… così i suoi nipoti potevano “caricare su e giù” la sua lunga camminata senza sbattere contro le piante

Di Colin Fernandez Corrispondente per l'ambiente

22:06 16 giugno 2024, aggiornato 00:58 17 giugno 2024

  • Monty si oppose alla realizzazione di un giardino a Longmeadow House nell'Herefordshire
  • Don alla fine cedette dopo aver visto i suoi tre nipoti giocare fuori
  • Ha rivelato che stava coltivando l'erba ad una velocità di 30 grammi per metro quadrato di erba



Per molti anni, l'esperto di giardinaggio Monty Don si è rifiutato di realizzare un giardino nella sua casa di Longmeadow, nell'Herefordshire.

Il 68enne preferisce concentrarsi su verdure e fiori piuttosto che sull’erba, e tutte le piante verdi che ha permesso di crescere nel suo giardino sono state a lungo abbandonate a beneficio della fauna selvatica.

Ma Don alla fine cedette dopo aver visto i suoi tre nipoti giocare fuori, allestendo un giardino in una zona conosciuta come “La Lunga Camminata”.

“Abbiamo avuto un inverno e una primavera davvero difficili con la Lunga Marcia perché avevamo una strada di scatole di coni tagliati, ma la scatola ha sofferto gravemente a causa dei danni dell'anno scorso”, ha detto. Quindi abbiamo liberato l'intero spazio.

Ha aggiunto: “Il significato principale della lunga passeggiata fin dal primo giorno era che si trattava di uno spazio verde tranquillo, che divideva il giardino del cottage da un lato e il giardino dei gioielli dall’altro.

Una foto della lunga carriera di Monty Don mentre recentemente ha piantato l'erba per far giocare i suoi nipoti
L'emittente, 68 anni, posa nel Jewel Garden nella sua casa di Longmeadow, nell'Herefordshire
Monty Don ha sostituito Alan Titchmarsh come presentatore principale di Gardeners' World nel 2003

“Volevo mantenere quel senso di divario tra due giardini affollati. Dopo molte discussioni, abbiamo deciso di creare un giardino.”

“Per molti anni non abbiamo avuto un giardino qui a Longmeadow”, ha detto Don, che condivide la sua casa nel villaggio di Evington, vicino a Leominster, con la moglie Sarah di 40 anni, al programma Gardeners World della BBC2.

READ  Riepilogo: Sono in arrivo le recensioni per il DLC Pokémon Scarlet & Violet: The Indigo Disk

“Ma l'altro giorno stavo guardando i miei nipoti giocare e mi sono reso conto che la cosa bella era vederli caricare su e giù… sentirsi bene perché non dovevano sbattere contro le piante, allontanarsi o non farlo.” 'Quale.'

Fare clic qui per ridimensionare questa unità

I suoi nipoti sono George, cinque anni, Daisy, tre, e un terzo pronipote nato nell'agosto dello scorso anno.

Don, che ha sostituito Alan Titchmarsh come presentatore principale di Gardeners' World nel 2003, ha detto che stava coltivando l'erba – che include l'erba di segale – ad una velocità di 30 grammi per metro quadrato.

Ha detto che la miscela di semi che usa contiene un “deterrente” che ha un sapore salato per gli uccelli, quindi non saranno tentati di mangiarlo.

L'anno scorso, il padre di tre figli ha affermato di non essere un fan del tipo di erba su cui giocano i bambini.

All’epoca disse a Times Radio: “Lasciare crescere l’erba, che è una cosa molto negativa, è probabilmente la cosa più efficace che puoi fare in qualsiasi giardino di qualsiasi dimensione per incoraggiare soprattutto la vita degli insetti, ma anche quelli piccoli”. Mammiferi, invertebrati e rettili.

Il giardiniere ha anche detto che non c'era bisogno di mantenere i prati “pianificati e ordinati”, suggerendo che si trattava solo di “lavoro”.

Ha aggiunto: “Tagliare l’erba brucia molti combustibili fossili, fa rumore ed è la cosa più dannosa che si possa fare per la fauna selvatica”.

L'abbraccio del nonno: foto di Monty Don con la nipote Daisy, che ora ha tre anni
Little Green Fingers: nipote di cinque anni di Don George

…Ma proverà la tendenza della “siepe morta”?

Potrebbe sembrare un mucchio di bastoni che potresti chiedere al comune di portare via.

READ  Ghost of Tsushima: Director's Cut risolve PS5 e salva problemi di trasferimento

Ma le “siepi morte” – legno morto trasformato in uno schermo ornamentale – aiutano a coltivare la fauna selvatica e sono essenziali per un giardino pulito, afferma la Royal Horticultural Society.

L'ente di beneficenza, insieme alla Royal Society for the Protection of Birds, raccomanda ai giardinieri di installare una recinzione morta, con la RHS che adotta un enorme esempio del designer Sam Southgate nel suo giardino di Wisley nel Surrey.

Southgate, la cui costruzione del “Nido” ha richiesto sei mesi, ha affermato che i vantaggi includono il riparo dal vento e la protezione della privacy.

La Royal Horticultural Society, insieme alla Royal Society for the Protection of Birds, raccomanda ai giardinieri di installare una recinzione morta, con la RHS che approva The Nest, un enorme esempio del designer Sam Southgate, nel suo giardino di Wisley nel Surrey.

Ha detto: Non dovrebbe essere chiamato morto. È una siepe vivificante. Porta il tuo giardino al livello successivo per la fauna selvatica.

L'RSPB ha affermato che le siepi morte “lavorano di più per la fauna selvatica” rispetto alle siepi, fornendo case a pettirossi, passere e scriccioli, mentre sono state trovate rane delle siepi che vivono a Wisley.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *