Il Giappone afferma di aver strisciato con gli aerei dopo che gli aerei da guerra provenienti da Russia e Cina si sono avvicinati al suo spazio aereo

Il Giappone afferma di aver fatto decollare jet da combattimento martedì per rispondere agli aerei da guerra russi e cinesi che si avvicinano vicino al suo spazio aereo, in quella che Tokyo ha definito una “provocazione” poiché ospita un incontro di leader mondiali tra cui Joe Biden.

Il ministro della Difesa giapponese, Nobuo Kishi, ha dichiarato in una conferenza stampa virtuale che la mossa presa da Pechino e Mosca probabilmente coinciderà con l’ospitare il Giappone dell’incontro del quartetto con i suoi alleati Stati Uniti, Australia e India.

Tokyo ospita il suo primo raduno non ufficiale del Quartetto, che ha visto incontrarsi in città i leader delle quattro nazioni – Fumio Kishida, Joe Biden, Anthony Albanese e Narendra Modi.

Kishi ha affermato che il Giappone ha espresso “gravi preoccupazioni” a Russia e Cina per i movimenti degli aerei da guerra che minacciano il loro spazio aereo, ha riferito AFP.

Ha aggiunto che almeno due bombardieri cinesi si sono uniti a due bombardieri russi nel Mar del Giappone e “hanno condotto un volo congiunto verso il Mar Cinese Orientale”.

“Quindi, quattro (nuovi) aerei cinesi e due presunti (nuovi) bombardieri – che hanno sostituito i due cinesi – e due russi, hanno effettuato un volo congiunto dal Mar Cinese Orientale all’Oceano Pacifico”, ha affermato il ministro della Difesa.

Kishi ha detto che l’aereo ha sorvolato l’Hokkaido settentrionale fino alla penisola di Noto, nel Giappone centrale.

Mosca ha confermato le esercitazioni militari più tardi martedì e ha affermato che aerei militari russi e cinesi avevano condotto esercitazioni congiunte per pattugliare la regione Asia-Pacifico.

Funzionari hanno affermato che le esercitazioni militari congiunte, che includevano bombardieri strategici russi Tu-95 e aerei cinesi Xian H-6, sono durate 13 ore sul Mar del Giappone e sul Mar Cinese Orientale.

READ  Turchia: la polizia indaga su false voci online sulla morte di Erdogan | Recep Tayyip Erdogan

Il ministero della Difesa russo ha affermato che gli aerei delle forze aeree giapponesi e sudcoreane gettano un’ombra sugli aerei russi e cinesi durante le esercitazioni militari.

Kishi ha affermato che il Giappone ha informato Russia e Cina delle sue preoccupazioni attraverso i canali diplomatici.

“Mentre la comunità internazionale sta rispondendo all’aggressione della Russia contro l’Ucraina, il fatto che la Cina abbia adottato una tale misura in collaborazione con la Russia, che è l’aggressore, è motivo di preoccupazione. Non può essere perdonato”, ha affermato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.