Il freddo profondo colpisce l’Italia

Roma, gen. (Xinhua) – Gran parte dell’Italia è stata nella morsa di un vortice artico mercoledì, portando un freddo senza precedenti quest’inverno, con neve, nevischio e grandine che hanno colpito gran parte della penisola italiana. e venti tempestosi.

È la prima volta che il paese ha subito un maltempo questo inverno, che ha provocato almeno un decesso e si prevede che aumenterà il consumo di energia a causa degli alti prezzi dell’energia.

A Caserta, vicino a Napoli, una donna di 21 anni è morta dopo che un albero è caduto su una strada battuta da forti venti e pioggia, secondo le cronache locali.

Nel frattempo, il sito meteorologico italiano Il Meteo ha affermato che le forti piogge hanno causato lo straripamento dei fiumi a L’Aquila, capoluogo dell’Abruzzo centrale, e Salerno, a sud di Napoli.

Le frane ad Avellino, a est di Napoli, hanno chiuso un’importante strada statale e a Roma sono stati segnalati danni materiali a causa di forti piogge e grandine. Il maltempo ha costretto alcune città costiere a limitare l’accesso ai loro porti.

L’anno scorso è stato il più caldo in Italia da quando sono iniziate le registrazioni nel 1800. I mesi estivi sono stati insolitamente caldi e secchi, seguiti da forti piogge e vento in autunno e da un inverno insolitamente caldo.

All’inizio di questo mese, l’associazione agricola italiana Coldretti ha affermato che un inverno più caldo sta mettendo a rischio il settore agricolo. Le scarse piogge invernali non sono riuscite a ripristinare l’approvvigionamento idrico esaurito la scorsa estate e alcune piante stanno fiorendo in anticipo, il che significa che frutti e boccioli di fiori possono essere danneggiati da ondate di freddo come questa settimana.

READ  Berlusconi torna come prossimo presidente dell'Italia

Tuttavia, i responsabili delle politiche energetiche accolgono con favore i mesi più caldi per evitare gravi carenze di gas naturale. Sebbene le reti di stoccaggio del gas in Italia siano spesso piene, possono essere messe a dura prova se la domanda aumenta a causa della domanda di riscaldamento durante la stagione fredda.

Poiché i prezzi dell’energia sono attualmente molto elevati, anche l’aumento del consumo di energia potrebbe rappresentare un freno economico per l’Italia. I prezzi dell’energia sono stati il ​​fattore principale che ha portato il tasso di inflazione del paese all’8,1% nel 2022, il livello più alto dall’introduzione dell’euro nel 1999, secondo i dati diffusi martedì dall’Istituto nazionale di statistica italiano (ISTAT).

Il Meteo ha detto che il tempo nevoso di mercoledì nella parte settentrionale del Paese si sposterà verso sud nei prossimi giorni, con neve prevista ad altitudini superiori ai 500 metri in tutta Italia. La neve potrebbe cadere fino alla Calabria e all’isola meridionale della Sicilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.