Il duo di Abu Dhabi pronto per la grande battaglia per il titolo mondiale in Italia

ABU DHABI: Shaun Torenti e Thani Al Qamzi di Abu Dhabi si stanno preparando per un altro feroce test delle loro ambizioni di doppio titolo quando il Campionato del mondo UIM F1H2O 2022 tornerà in Italia questo fine settimana.

Solo tre settimane fa, dopo un colpo di testa pieno di incidenti a San Nazzaro, Torente è emerso con 17 punti di vantaggio sui suoi compagni Emirati, incoronando i piloti del terzo mondo a portata di mano.

Da allora, la stagione ha preso un aspetto diverso, con il Gran Premio d’Italia di domenica per la Sardegna aggiunto al calendario, in vista di due Gran Premi in tre giorni alla fine della stagione nel ritorno del campionato a Sharjah.

“Sono davvero contento della mia posizione”, ha detto Torrente. “E’ il miglior inizio di stagione che abbia mai avuto. C’erano 60 punti a disposizione, io ne ho 52, quindi è un buon inizio. Dobbiamo solo andare avanti e ottenere ottimi punti domenica, se non possiamo vincere la gara.”

La prima gara

“Il feeling nella squadra è buono. Vogliamo vincere tutte le gare. Abbiamo vinto la prima gara a San Nazzaro e siamo arrivati ​​secondi e terzi nell’altra gara. Sono rimasto in Italia un giorno in più per provare e prepararmi per Olbia. Noi non vedo l’ora di arrivarci e spero di ottenere un’altra vittoria”.

Trente e Al Qaymzy sono arrivati ​​nella città costiera sarda di Olbia come amichevoli concorrenti nella corsa al titolo piloti e partner nel tentativo di consegnare il quinto titolo consecutivo al team Abu Dhabi Marine Sports.

Hanno già un vantaggio di 46 punti sulla coppia svedese di Jonas Anderson e

READ  Lautaro Martinez potrebbe essere rimosso come rigorista di prima scelta, riportano i media italiani

Cali Fibo. Ancora una volta trarrai grandi benefici dall’esperienza e dalle conoscenze locali di Guido Cappellini a cui attingere per un fine settimana.

Da quando ha assunto la carica di team manager nel febbraio 2015, la leggenda italiana della motonautica ha vinto 15 titoli mondiali e il suo desiderio di vincere altri due titoli in questa stagione è più forte che mai.

Il torneo torna in Sardegna dopo una pausa di 18 anni e Cappellini conserverà bei ricordi del suo successo lì, comprese le sue vittorie sulla strada per due dei suoi 10 titoli mondiali nel 2002 e nel 2003.

mucchio sotto pressione

Se Al Qamzi vuole finalmente farcela quest’anno, potrebbe aver bisogno di battere l’Olympia per costruire le sue due posizioni di secondo posto finora in questa stagione.

Il campione del mondo Anderson è attualmente terzo in classifica e sta cercando di aumentare la pressione sul duo di Abu Dhabi, così come su Ferdinand Zandbergen del Team Sharjah.

Il debuttante olandese ha seguito il suo primo traguardo in F1H2O l’ultima volta a San Nazzaro con una grande vittoria nel Gran Premio, finendo quarto in campionato.

Zandbergen potrebbe essere perdonato se stesse già pensando alle ultime due gare del Gran Premio della stagione a Khalid Lagoon a Sharjah. E così anche Torrente, che ha sigillato il suo secondo titolo mondiale lì in modo drammatico nel 2019, superando in astuzia Anderson nel conto alla rovescia.

Posizioni leader del campionato mondiale UIM F1H2O 2022 (provvisori):

1. Shawn Torrente (Emirati Arabi Uniti) 52 punti

2. Thani Al Qamzi (Emirati Arabi Uniti) 35 punti

READ  'Voglio andarmene' - Il Manchester United mira all'uscita dell'Ajax

3. Jonas Anderson (Svezia) 31 punti

4. Ferdinand Zandbergen (NED) 27 parti

5. Peter Morin (Francia) 21 punti

6. Alec Wikström (Ven) 21 punti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.