Il deputato di estrema destra canta “Torna in Africa” ​​al parlamento francese

De Fournas ha poi difeso il suo commento, dicendo a BFM TV che la RN vuole fermare tutta l’immigrazione illegale dopo un aumento del numero di persone che hanno cercato di raggiungere la Francia dall’Africa negli ultimi anni.

Ha accusato i suoi oppositori di France Unbowed di “manipolazione” e il suo partito ha negato qualsiasi attacco personale contro il signor Bilongo, un insegnante nato a Parigi.

“Hanno capito, cosa che faccio fatica a credere, che stavo parlando dello stesso vice, il che è completamente sbagliato”, ha detto, definendo il signor Bilongo un “legittimo compagno come me”.

Le Pen – che ha sfidato Macron alle elezioni presidenziali di quest’anno e poi ha portato il suo partito al miglior risultato di sempre nelle successive elezioni legislative, con 89 legislatori – ha liquidato la controversia come una “cruda polemica”.

Ma il leader di France Unbending Jean-Luc Melenchon ha twittato che i commenti erano “insopportabili” e che il parlamentare dovrebbe essere espulso dall’Assemblea nazionale.

Il partito di Macron chiede una severa punizione

Una commissione parlamentare si riunirà mercoledì per discutere dell’incidente, che potrebbe portare all’esclusione temporanea di de Fornas dall’assemblea.

Sylvain Millard, il suo vicepresidente in parlamento, ha dichiarato su Twitter che il partito centrista Ennahda del presidente Emmanuel Macron si rifiuterà di partecipare a ulteriori sessioni a meno che il parlamento non abbia emesso una “severa punizione”.

L’incidente è avvenuto tra le accuse secondo cui il governo di Macron non era riuscito a fermare i nuovi arrivati ​​oa deportare coloro le cui domande di residenza erano state respinte.

C’è stato anche un acceso dibattito questa settimana sulle proposte per concedere permessi di soggiorno agli immigrati illegali che già lavorano in Francia in settori “sotto pressione” – un’idea che ha fatto arrabbiare la destra.

READ  Perché hai portato un rifugiato ucraino in casa mia

Il suo partito al governo non è riuscito a vincere a maggioranza assoluta alle elezioni legislative, portando a tensioni mentre il governo Macron cerca di far passare i progetti di legge chiave attraverso la legislatura.

Ha già dovuto attivare un provvedimento speciale per aggirare il voto quattro volte, in particolare per approvare un disegno di legge sul bilancio del prossimo anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.