Il capo di Wagner dice che vuole il Bakhmut dell’Ucraina per le sue “città segrete”

  • Il capo mercenario spiega la sua logica per una feroce battaglia
  • Dice che vuole prendere il controllo di un enorme complesso sotterraneo
  • Dice che i carri armati e le truppe possono spostarsi lì

LONDRA (Reuters) – Il fondatore del più grande gruppo di mercenari della Russia ha detto sabato che voleva che le sue forze e l’esercito regolare russo prendessero il controllo della piccola città di Bakhmut nell’Ucraina orientale perché aveva “città sotterranee” da conquistare. truppe e carri armati.

Gli oltre cinque mesi di pressioni russe sostenute per cercare di catturare Bakhmut hanno sconcertato alcuni analisti militari occidentali che hanno affermato che le pesanti perdite subite dalla parte russa e il fatto che l’Ucraina avesse costruito linee difensive per ritirarsi così vicino significava qualsiasi vittoria russa lì. Se ciò accade, sarà molto costoso.

Yevgeny Prigozhin, il fondatore del gruppo mercenario russo Wagner che combatte nella battaglia di Bakhmut, ha spiegato sabato perché pensava che la sua cattura sarebbe stata importante.

“La ciliegina sulla torta è il sistema minerario di Soledar e Bakhmut, che in realtà è una rete di città sotterranee. Non solo (ha la capacità di ospitare) un folto gruppo di persone a una profondità di 80-100 metri, ma carri armati e anche i veicoli da combattimento della fanteria possono muoversi.

Prigozhin, che probabilmente vedrà aumentare il suo capitale politico a Mosca se Bakhmut cadesse in Russia dato il ruolo di Wagner nei combattimenti lì, ha detto che le scorte di armi erano state immagazzinate in complessi sotterranei sin dalla prima guerra mondiale.

I suoi commenti si riferivano alle enormi miniere di sale e ad altre miniere della zona che contenevano più di 100 miglia di tunnel e una vasta sala sotterranea che ospitava partite di calcio e concerti di musica classica in tempi più tranquilli.

READ  Theodore John Conrad: uno degli uomini più ricercati d'America finalmente rintracciato 52 anni dopo una rapina in banca | Notizie dagli Stati Uniti

Un funzionario della Casa Bianca ha detto giovedì che Washington crede che Prigozhin volesse prendere il controllo delle miniere di sale e gesso nella regione per motivi commerciali. Non ha fatto menzione del loro presunto uso militare sotterraneo.

Sanzionato in Occidente, Prigozhin ha sottolineato altri vantaggi della cattura di Bakhmut, definendolo un “centro logistico serio” con fortificazioni difensive uniche.

Ha fatto i commenti sul canale Telegram del suo servizio stampa mentre sabato i bombardamenti echeggiavano per le strade quasi deserte di Bakhmut nonostante la Russia avesse dichiarato un cessate il fuoco in osservanza del Natale ortodosso, qualcosa che Kiev ha liquidato come uno stratagemma.

Bakhmut, che la Russia chiama Artyomovsk, è al centro dei più feroci combattimenti in Ucraina.Prigozhin ha rilasciato i suoi commenti mentre un altro canale Telegram collegato a Wagner affermava che la Russia aveva sequestrato un insediamento strategicamente importante alla periferia di Bakhmut.

Reuters non ha potuto verificare in modo indipendente questa affermazione.

Sabato scorso, il ministero della Difesa russo ha riferito di pesanti combattimenti nell’Ucraina orientale.

Un portavoce del ministero della Difesa ucraino ha affermato che la città di Solidar, vicino a Bakhmut, che comprende una miniera di sale, era ancora sotto il controllo ucraino, nonostante quelli che ha descritto come feroci attacchi russi.

(Segnalazione di Andrew Osborne) Montaggio di Christina Fincher

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.