I principali funzionari dell’agenzia di frontiera dell’UE si dimettono dopo aver indagato sulle violazioni dei diritti

Secondo quanto riferito, alti funzionari dell’agenzia di frontiera dell’Unione europea si sono dimessi dopo che un’indagine ha trovato prove di cattiva condotta e violazioni dei diritti presso l’agenzia.

Fabrice Leggeri, direttore dell’agenzia di frontiera dell’Unione europea Frontex, è diventato il più grande capo da sollevare quando si è dimesso venerdì dopo che i risultati preliminari di un’indagine dell’organismo di vigilanza antifrode dell’UE sono stati rilasciati.

Ma un funzionario dell’UE ha affermato che il francese, che guida l’agenzia dal 2015, non è stata l’unica figura di spicco a dimettersi, ha riferito Politico.

Il budget di Frontex è salito alle stelle negli ultimi anni poiché il sindacato ha lottato per contenere il flusso di migranti attraverso i suoi confini. Probabilmente è diventata la prima forza armata unificata nell’Unione Europea, con un piano per schierare 10.000 guardie per pattugliare i confini del blocco nei prossimi anni.

Tuttavia, è stato sottoposto a un attento esame Presunto coinvolgimento in “operazioni di respingimento” Ai confini dell’Unione Europea – l’allontanamento dei clandestini alle frontiere dell’Unione Europea. Ci sono anche accuse di molestie e cattiva condotta all’interno dell’agenzia stessa.

Giovedì e venerdì il consiglio di amministrazione di Frontex ha tenuto una riunione di emergenza per discutere le accuse contro Leggeri e altri due dipendenti di Frontex, i cui nomi non sono stati resi noti.

In quell’incontro, il sig. Leggeri – che in precedenza aveva negato le accuse – avrebbe lamentato che i paesi dell’UE stavano cercando di trasformare Frontex in una ONG. Ma non è riuscito a ottenere il sostegno dei principali Stati membri.

L’agenzia antifrode dell’Unione europea, l’OLAF, ha avviato un’indagine l’anno scorso sulle accuse Violazioni dei diritti umani da parte di Frontex.

READ  Autista Tesla accusato di omicidio colposo in un incidente mortale con il pilota automatico | California

Il rapporto non è stato reso pubblico, ma Eric Marquardt, un membro tedesco del Parlamento europeo, ha affermato che la sintesi “rivela che l’amministrazione Frontex era a conoscenza delle violazioni dei diritti umani e ha deliberatamente evitato di denunciarle”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.