I nuotatori di Camrose gareggiano ai Campionati mondiali di sport di salvataggio in Italia

Camrose, una piccola città nel centro dell’Alberta, sta producendo alcuni dei migliori giovani competitivi che vivono nel paese.

Cinque giovani nuotatori di Camrose si stanno dirigendo a Riccione, in Italia, per i Campionati Mondiali Internazionali di Salvataggio questo autunno.

Secondo la Lifesaving Society, lo sport include “varie competizioni per sviluppare ulteriormente e dimostrare abilità, forma fisica e motivazione salvavita”.

La squadra giovanile canadese sarà composta da 12 atleti provenienti da tutto il paese, di cui tre provenienti da Camrose. Altri due nuotatori di Camrose sono stati nominati supplenti della squadra.

La squadra di nuoto di cinque membri si è allenata insieme negli ultimi quattro anni. Il team coaching Camrose Tsunami Junior Lifeguard Club si sta riprendendo dopo un periodo di chiusura.

La loro piscina di casa al Meyer Aquatic Center è stata chiusa per due anni per lavori di ristrutturazione, quindi i nuotatori hanno dovuto allenarsi a Wetaskiwin. Durante gli arresti pandemici, gli atleti si sono mantenuti in forma nuotando nei laghi locali.

“È un momento davvero orgoglioso vederli uscire davvero nel mondo [championships]”, ha detto l’allenatore della squadra, Heather Barr.

Ha detto che la sua squadra è una concorrenza seria e dedicata.

“Abbiamo pratiche molto specifiche per motivare i nostri adolescenti. Questo gruppo è eccezionale perché sono auto-motivati ​​e desiderosi di compiacere”.

Barr aiuta i suoi studenti a migliorare le loro abilità, ma li aiuta anche a imparare a conciliare gli studi, la vita personale e il nuoto.

Tutti e cinque gli atleti che viaggiano in Italia sono impiegati come bagnini in piscina o assistenti di scivolo.

“Questa comunità è molto più sicura per avere questa esperienza nella nostra comunità”, ha detto Barr.

READ  Adyoye della Nigeria vince il concorso di design in Italia | Il Guardian Nigeria Notizie

William Allaway-Bragger, 17 anni, ha affermato di apprezzare il supporto e le dinamiche motivazionali del team competitivo di bagnini.

“Ho un buon rapporto con tutti nella mia squadra. Ci incoraggiamo a vicenda. Se qualcuno di noi sta attraversando un momento difficile, ci costruiamo a vicenda”, ha detto.

Il fratello di William, Samuel Prager, 15 anni, ha detto che gli piace guardare i suoi compagni di squadra migliorare e migliorare nel corso degli anni.

“È molto divertente allenarsi con loro e poi vederli migliorare… e poi le staffette sono molto divertenti.”

Il 18enne Sevkan Isik, che è stato scelto come sostituto, afferma che il gruppo è più di una semplice squadra.

“Amo l’ambiente e la comunità che abbiamo creato qui. Abbiamo lavorato sodo per essere inclusivi”.

Tutti i membri della squadra nuotano in modo competitivo da molti anni.

Kayla Vogel, 15 anni, ha iniziato a salvare vite in acqua competitiva all’età di 12 anni. La sopravvivenza è diventata il suo sport preferito. Apprezza anche i diversi tipi di esercizi che può fare come parte delle operazioni di salvataggio: recupero e bracciate di nuoto.

Ethan Verbas, 16 anni, nuota in modo competitivo da quando aveva otto anni. È entrato a far parte del bagnino all’età di 10 anni.

“Questa struttura non è stata nemmeno costruita quando ho iniziato”, dice, riferendosi al Meyer Aquatic Center.

Verbas si è detto “scioccato” quando ha scoperto che sarebbe andato in Italia per un campionato internazionale.

“Non sapevo cosa dire o fare. Ero così orgoglioso di me stesso”.

Durante l’estate, i nuotatori continueranno gli allenamenti presso il Meyer Aquatic Center, ma si alleneranno anche nei laghi locali poiché i Campionati del mondo includeranno una componente di surf.

READ  L'Australia riaprirà quando l'80% della popolazione sarà vaccinato

“Gli eventi di surf saranno una nuova esperienza per i nostri nuotatori di base”, ha detto Barr.

“Aiuteremo questi atleti a prepararsi nel miglior modo possibile [we] Potere.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.