I ministri della Difesa USA e Russia discutono della guerra in Ucraina in una rara telefonata | Notizia

Sono emersi pochi dettagli della conversazione di venerdì, ma entrambe le parti hanno confermato la discussione sulla guerra in Ucraina nella conversazione.

Il segretario alla Difesa degli Stati Uniti Lloyd Austin ha avuto una rara telefonata con il suo omologo russo, Sergei Shoigu, mentre la guerra in Ucraina era protagonista dei colloqui, secondo i dipartimenti della difesa di entrambi i paesi.

Il Pentagono venerdì ha rifiutato di fornire maggiori dettagli piuttosto che dire che Austin, che ha avviato la conversazione, ha sottolineato la necessità di linee di comunicazione durante la guerra in Ucraina.

“Sono state discusse questioni tematiche relative alla sicurezza internazionale, inclusa la situazione in Ucraina”, ha affermato il ministero della Difesa russo.

Pochi dettagli sono emersi dalla conversazione di venerdì: solo la seconda telefonata tra i ministri dall’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca il 24 febbraio. A maggio, Austin ha esortato Mosca ad attuare un “cessate il fuoco immediato”.

La chiamata arriva quando funzionari fedeli al Cremlino nell’Ucraina orientale hanno affermato che stanno trasformando la città meridionale di Kherson in una “fortezza” mentre le forze di Kiev avanzano. L’Ucraina ha dichiarato venerdì di aver riconquistato un totale di 88 città e villaggi nell’area da quando ha lanciato la sua offensiva per riconquistare Kherson a settembre.

Le forze di Kiev nelle ultime settimane – con l’aiuto delle armi occidentali – sono avanzate lungo la sponda occidentale del fiume Dnepr verso la città di Kherson nella regione.

La spinta dell’Ucraina a sud segue un vasto contrattacco nella regione nord-orientale di Kharkiv che ha gravemente danneggiato le rotte di rifornimento della Russia e i corridoi logistici nella regione orientale del Donbass.

READ  I britannici non possono più indossare maglie da calcio e costumi da bagno nelle località di Maiorca

“La Russia raddoppia la sua aggressione”

Nel frattempo, il segretario di Stato americano Anthony Blinken ha affermato che Washington non ha visto alcuna prova che la Russia fosse interessata a porre fine alla sua aggressione contro l’Ucraina, e invece stava “raddoppiando e triplicando”. Tuttavia, Austin ha detto che gli Stati Uniti rimarranno in contatto con la Russia.

Non abbiamo visto alcuna prova di ciò al momento. “Al contrario, vediamo la Russia raddoppiare e triplicare la sua aggressività”, ha detto Blinken in una conferenza stampa congiunta con il ministro degli Esteri francese Catherine Colonna.

Gli attacchi della Russia sono “orribili”

Blinken ha fatto riferimento ai recenti attacchi russi alle centrali elettriche e ad altre infrastrutture civili in Ucraina e alla mobilitazione di forze che Blinken ha descritto come “orribile carne da cannone che Putin sta cercando di lanciare in guerra”.

“La differenza fondamentale è che gli ucraini stanno combattendo per il loro paese, la loro terra e il loro futuro. La Russia non lo è, e prima il presidente Putin lo capirà e arriverà a questa conclusione, prima porremo fine a questa guerra”, ha detto Blinkin.

Nel frattempo, il ministro dell’Energia ucraino ha affermato che gli attacchi aerei russi hanno colpito almeno la metà della capacità di generazione di energia termica dell’Ucraina, causando danni per miliardi di dollari dal 10 ottobre, sebbene non tutte queste unità abbiano smesso di funzionare completamente.

Il tedesco Galushenko ha detto all’agenzia di stampa Reuters che l’Ucraina potrebbe aver bisogno di importazioni di elettricità per superare l’inverno dopo gli attacchi al 30-40% delle sue infrastrutture energetiche e che i commercianti stanno già negoziando con i fornitori.

READ  Derek Chauvin condannato a 21 anni di carcere per aver violato i diritti civili di George Floyd | ultime notizie

Venerdì il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha esortato l’Occidente ad avvertire la Russia di non far saltare in aria una diga nell’Ucraina meridionale che potrebbe causare gravi inondazioni.

La Russia accusa l’Ucraina di bombardare la diga con missili e di aver complottato per distruggerla, in quello che i funzionari di Kiev hanno affermato essere un segno che la Russia potrebbe farla esplodere e incolpare l’Ucraina.

Nessuna delle parti ha fornito prove a sostegno delle proprie affermazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.