I leader italiani e giapponesi si accordano per formare una “partnership strategica”.

ROMA, 10 gennaio (Reuters) – Il primo ministro italiano Giorgia Meloni e il suo omologo giapponese Fumio Kishida hanno concordato in un incontro di martedì per rafforzare i legami in settori quali l’economia, il commercio e la difesa, hanno detto i leader.

“Abbiamo concordato di elevare le nostre relazioni al livello di una partnership strategica”, ha detto Meloni ai giornalisti in un breve comunicato dopo l’incontro a Roma.

Il partenariato includerà un meccanismo di consultazioni bilaterali sulla politica estera e sulla sicurezza che “coprirà tutte le aree di temi globali e regionali di reciproco interesse”, ha aggiunto Meloni.

Tra le aree di alta cooperazione, Kishida, parlando attraverso un interprete, ha citato la diplomazia, gli investimenti, le ferrovie e il cinema.

Il leader giapponese ha iniziato lunedì un tour dei principali partner occidentali, dopo aver svelato il più grande rafforzamento militare del suo paese dalla seconda guerra mondiale mentre Tokyo pesa i passi per contrastare il crescente potere della Cina.

Kishida ha detto che a maggio ospiterà un vertice delle sette potenze industriali (G7), che ribadirà l’impegno del G7 ad aiutare l’Ucraina nei suoi sforzi per contrastare l’aggressione russa e concentrarsi sulla sicurezza della regione indo-pacifica.

Il mese scorso Giappone, Italia e Gran Bretagna hanno annunciato il Global Combat Aircraft Program (GCAP) per sviluppare il jet di nuova generazione entro il 2035, collegando il programma Tempest a guida britannica con il programma FX del Giappone.

Kishida ha affermato che l’accordo promuoverà la cooperazione industriale tra Italia e Giappone e “getterà le basi per una cooperazione bilaterale a medio e lungo termine tra i due Paesi in materia di sicurezza”.

READ  6 nuovi hotel di lusso nel sud Italia

(Questa storia è stata ristampata per rimuovere un refuso all’inizio)

Segnalazione di Gavin Jones, montaggio di Crispian Palmer

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.