I funzionari aumentano gli allarmi sulla rabbia in tutti gli Stati Uniti dopo che persone in diversi stati sono state attaccate da procioni e pipistrelli infetti dalla rabbia.

Di Luke Andrews, corrispondente principale per la salute di Dailymail.Com

20:13 del 27 giugno 2024, aggiornato alle 20:22 del 27 giugno 2024



Funzionari statunitensi hanno avvertito del rischio che gli animali contraggono la rabbia nel contesto di un’ondata di attacchi in alcune parti del paese.

Questo mese, due cani sono stati attaccati da procioni rabbiosi e pipistrelli rabbiosi sono stati trovati in due case separate nel Missouri.

Il mese scorso, un gatto selvatico rabbioso ha attaccato una persona a Staten Island, New York, mentre un coyote rabbioso in Massachusetts ha attaccato due persone in un parco.

All'inizio di quest'anno, un altro procione rabbioso ha attaccato i frequentatori di parchi in Pennsylvania a marzo, e a febbraio un escursionista del Rhode Island ha dovuto soffocare un coyote rabbioso mentre cercava di graffiare lui e il suo cane.

Ci sono segnali che in alcune aree del paese ci sono più animali rabbiosi del solito, con i funzionari sanitari che esprimono particolare preoccupazione per i pipistrelli.

La mappa sopra mostra quali animali sono più suscettibili alla rabbia in determinate aree
Il mese scorso un gatto randagio infetto da rabbia ha attaccato alcune persone a Staten Island, New York

Nonostante l’elevato numero di animali rabbiosi, le autorità non hanno segnalato un aumento dei casi di rabbia tra gli esseri umani.

Nel loro allarme sulla rabbia, i funzionari sanitari della Carolina del Sud hanno affermato: “È importante sapere che le persone, soprattutto i bambini, possono essere morsi dai pipistrelli e non saperlo”. Questo perché i pipistrelli hanno denti piccoli.

Le statistiche mostrano che meno di 10 persone vengono infettate dalla malattia ogni anno, e la maggior parte delle infezioni viene prevenuta con un’iniezione somministrata alle persone dopo essere state esposte ad animali sospettati di essere infetti dalla rabbia che impedisce al virus di infettarli.

READ  Webb ispeziona il cuore della galassia fantasma

Quelli sospettati di essere infetti devono ricevere una dose entro 24 ore, poi altre tre iniezioni il terzo, settimo e quattordicesimo giorno dopo la prima vaccinazione.

La rabbia è mortale per oltre il 99%.

Il dottor Thomas Moore, un esperto di malattie infettive del Kansas, ha dichiarato a DailyMail.com che negli ultimi anni ha visto più persone preoccupate per la rabbia, ma non più casi.

“È molto raro che a qualcuno venga diagnosticata la rabbia e, quando ciò accadrà, sarà molto emozionante. La gente ne verrà a conoscenza”, ha aggiunto.

“Di solito quello che succede è che se c'è un attacco non provocato da parte di un animale, le persone si preoccupano e potrebbero farsi vaccinare contro la rabbia.”

Gli attacchi non provocati di animali sono un segnale di allarme della rabbia perché la malattia spinge gli animali ad avvicinarsi ad altri di qualsiasi specie, compresi gli esseri umani, e ad agire in modo aggressivo nei loro confronti.

Il dottor Moore ha detto di aver ricevuto finora tre chiamate quest'anno relative alla rabbia, il che è normale per questo periodo dell'anno.

Nel complesso, oltre il 90% dei casi di rabbia a livello nazionale sono legati all’esposizione ad animali selvatici, di cui circa un terzo ai pipistrelli e un altro terzo ai procioni.

Un pipistrello attivo durante il giorno, ad esempio, che si trova a terra o sembra incapace di volare, dovrebbe essere trattato come se avesse la rabbia, hanno detto i funzionari del Dipartimento di sanità pubblica dell'Illinois (IDPH).

Le persone vengono infettate dal virus dalla saliva di animali infetti che penetra nelle ferite aperte.

READ  Sito di impatto di un missile misterioso da ricognizione orbitale lunare della NASA

“Se vieni morso da un animale, cerca assistenza medica immediata”, ha affermato il Dipartimento di sanità pubblica dell'Illinois in un avviso di maggio.

Fare clic qui per ridimensionare questa unità

“Le ferite da morso possono infettarsi e, se un animale è a rischio di rabbia, il trattamento preventivo dovrebbe iniziare rapidamente”, hanno osservato.

Inoltre, i funzionari hanno affermato che, quando possibile, i residenti dovrebbero “non uccidere o rilasciare un pipistrello prima di contattare il proprio medico o il dipartimento sanitario locale per determinare se sono stati esposti alla rabbia e necessitano di un trattamento preventivo”.

Hanno aggiunto che il campione raccolto potrebbe aiutare i funzionari sanitari locali a determinare il corso del trattamento per le persone infette.

Molti potrebbero non rendersi conto di essere stati infettati, poiché ci vogliono fino a tre mesi prima che compaiano i primi segni premonitori della malattia, sintomi simil-influenzali e formicolio inspiegabile.

Tuttavia, entro una settimana dalla comparsa di queste condizioni, i pazienti progrediscono verso la forma fatale della malattia, che attacca il cervello e il midollo spinale causando convulsioni, allucinazioni e salivazione eccessiva.

Quasi tutti i pazienti infettati dalla rabbia muoiono a causa della malattia, che ha un tasso di mortalità del 99,9%.

Ma in rari casi, molti di loro sono sopravvissuti dopo che i medici li hanno messi in coma farmacologico. La prima persona a sopravvivere alla malattia è stata Gina Giese, del Wisconsin, che è stata morsa da un pipistrello in una chiesa nel 2004.

Quando hanno emesso avvisi di rabbia, i funzionari della Carolina del Nord hanno affermato di aver notato un aumento delle chiamate da parte di persone che hanno visto procioni malati.

READ  Un razzo SpaceX si dirige verso la Stazione Spaziale Internazionale con forniture di calamari, dentifricio e avocado | spazioX

“Il contatto con gli animali selvatici è il principale modo in cui le persone, gli animali domestici e il bestiame vengono esposti alla rabbia”, hanno affermato.

“Puoi ridurre la possibilità di esposizione alla rabbia per te e i tuoi animali domestici evitando il contatto con animali selvatici e adottando semplici precauzioni.”

Nel Missouri, le autorità avvertono che i pipistrelli possono contrarre la rabbia e ricordano alle persone di evitare il contatto diretto con la fauna selvatica.

Gli avvertimenti sono particolarmente urgenti, data la recente comparsa di piccoli pipistrelli, che possono essere trovati in giro per le case, aumentando il rischio di infezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *