I danni irreparabili alle rocce spaziali non impediranno al telescopio Webb di superare le aspettative

Sì, una piccola particella rocciosa si è scontrata con il telescopio Webb. No, la missione non è quasi condannata.

Potresti aver letto titoli fuorvianti che lo affermano Telescopio spaziale James Webb Il più potente osservatorio mai costruito ha causato alcuni danni permanenti. Questo è un piccolo raccoglitore di ciliegie da a Nuovo rapporto di 55 pagine Descrive le eccellenti prestazioni scientifiche dello strumento negli ultimi sei mesi, quando gli ingegneri lo hanno installato e testato Capacità di visione cosmica senza precedenti.

Il telescopio Webb è, in generale, in buone condizioni. Ecco cosa dovresti sapere sullo stato dell’osservatorio che rivoluzionerà la nostra comprensione dell’universo.

Guarda anche:

Le prime straordinarie immagini cosmiche del telescopio James Webb sono qui

Cosa hanno concluso gli scienziati sullo stato del telescopio Webb?

Nasa E i suoi partner di collaborazione, l’Agenzia spaziale canadese e l’Agenzia spaziale europea, hanno concluso che Webb, anche dopo l’accelerazione di una micrometeorite (spesso una piccola particella rocciosa delle dimensioni di una polvere), si era scontrata e ha causato un “cambiamento significativo e irreversibile” a uno dei l’oro 18 carati del telescopio esagonale dipinto – “pienamente in grado di realizzare le scoperte per cui è stato costruito”.

Fondamentalmente, si aspettano Webb Al di sopra delle aspettative. “Inoltre, in quasi tutte le aree, le prestazioni scientifiche di JWST sono migliori del previsto”, hanno scritto gli scienziati di Webb.

“La performance scientifica di JWST è migliore del previsto.”

Perché ci si aspetta che il web superi i risultati? I suoi specchi sono più puliti di quanto sia necessario per raggiungere i suoi nobili obiettivi scientifici. il suo sistema di guida, che blocca e tiene traccia dei bersagli, meglio del necessario. e le sue prestazioni complessive in Mostra le cose in modo chiaro Meglio dei requisiti.

READ  La NASA rilascia immagini epiche dell'ombra della luna sul Polo Nord

E se questa non fosse una notizia abbastanza buona, gli scienziati di Webb hanno concluso che ha a bordo carburante limitato per alimentare la missione 20 anni. (Il telescopio ha utilizzato meno carburante del previsto Raggiunge la sua posizione a circa un milione di miglia dalla TerraInizialmente, la NASA sperava che lo strumento durasse cinque anni e l’agenzia era inizialmente felice di sapere che avrebbe funzionato con esso Motivo adatto per più di 10 anni.

Con il telescopio Webb al massimo delle prestazioni, gli astronomi hanno in programma di:

  • Osserva le stelle e le galassie che si sono formate oltre 13 miliardi di anni fa, solo poche centinaia di milioni di anni dopo il Big Bang. “Vedremo le prime stelle e galassie che si siano mai formate”, ha detto a Mashable l’anno scorso Jan Creighton, astronomo e direttore del planetario Manfred Olson dell’Università del Wisconsin-Milwaukee.

  • Guarda l’universo nella luce infrarossa, che ci permette di vedere più dell’universo. Infrarossi più lunghi lunghezze d’onda rispetto alla luce visibile, quindi le onde luminose scivolano in modo più efficiente attraverso le nuvole cosmiche; La luce non entra spesso in collisione con queste particelle dense e viene dispersa. In definitiva, il mirino a infrarossi di Webb può penetrare luoghi in cui il leggendario telescopio spaziale Hubble non può.

  • Dai un’occhiata ai lontani esopianeti: telescopio web Porta con te apparecchiature specializzate chiamate spettrometri, rivoluzionerà la nostra comprensione di questi mondi lontani. Gli strumenti possono decifrare le molecole (come acqua, anidride carbonica e metano) che si trovano nelle atmosfere di esopianeti lontani, siano essi giganti gassosi o mondi rocciosi più piccoli. Webb cercherà gli esopianeti nella Via Lattea. Chissà cosa troveremo??

Quanto è cattivo Webb?

Come hai letto sopra, il telescopio è generalmente in buone condizioni.

Negli ultimi sei mesi, gli scienziati hanno preparato il telescopio da 10 miliardi di dollari per la sua tanto attesa operazione scientifica, i ricercatori hanno scoperto sei impatti da micro-meteoriti. In effetti, si aspettavano un’infezione ogni mese. Il rapporto indicava che “qualsiasi veicolo spaziale incontrerà inevitabilmente micrometeoriti”. Dei sei colpi, cinque hanno avuto effetti minimi.

Ma l’impatto che si è verificato tra il 22 e il 24 maggio è stato abbastanza forte da causare, come accennato in precedenza, un “cambiamento irreversibile significativo” in uno dei 18 segmenti di specchi esagonali di Webb (parte C3). Fortunatamente, lo specchio dell’osservatorio – che raccoglie la debole luce dall’universo molto lontano – è molto grande a oltre 21 piedi. Ciò significa che la maggior parte del telescopio non è interessata.

L’immagine a destra mostra una regione ottica (in basso a destra dello specchio) dove il micrometro colpisce il telescopio Webb, modificando eventualmente la superficie dello specchio.
Credito: NASA/ESA/CSA

“Tuttavia, l’effetto è stato trascurabile a livello dell’intero telescopio perché solo una piccola parte dell’area del telescopio è stata interessata”, hanno scritto gli scienziati di Webb.

Inoltre, dopo il colpo, gli ingegneri di Webb hanno lavorato per apportare piccole modifiche all’allineamento dello specchio, che hanno limitato eventuali piccoli errori nelle riprese. (Tali errori sono prevedibili perché il telescopio si sposta leggermente nello spazio.) “La capacità di Webb di rilevare e regolare le posizioni dello specchio consente una correzione parziale del risultato dell’impatto”, La NASA aveva notato in precedenza. “Regolando la posizione della clip interessata, gli ingegneri possono annullare parte della distorsione”.

Quali sono i rischi posti dagli effetti futuri del telescopio?

Solo il tempo dirà se questo effetto è raro o se potrebbe essere più comune di quanto gli scienziati di Webb abbiano stimato.

“Non è ancora chiaro se lo sciopero di C3 del maggio 2022 sia un evento raro (cioè uno sfortunato sciopero precoce di una micrometeorite ad alta energia che può verificarsi statisticamente solo una volta ogni diversi anni), o se il telescopio sia più vulnerabile alle lesioni, ” concludeva il rapporto. Il danno causato dalle micrometeoriti è maggiore di quanto previsto dal precedente modello di lancio.

Se Webb risulta essere a maggior rischio di danni, la NASA e i suoi partner Webb potrebbero considerare di ridurre la quantità di tempo in cui il telescopio si accoppia in direzioni in cui ci sono più micrometeoriti che volano nello spazio o di puntare il telescopio lontano durante un certo periodo. piogge di meteoriti.

Ma per ora, il telescopio è pronto per il successo.

Il rapporto concludeva: “Con capacità rivoluzionarie, JWST iniziò il primo di molti anni di scoperte scientifiche”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.