I cittadini stranieri sono tra le 68 persone uccise in un incidente aereo in Nepal

Yeti si descrive come una delle principali compagnie aeree nazionali. La sua flotta era composta da sei ATR 72-500, compreso quello che si è schiantato. Possiede anche Tara Air, e insieme i due offrono la “rete più ampia” in Nepal, afferma la società.

Yeti ha dichiarato di aver cancellato tutti i suoi voli di linea per lunedì “per piangere i passeggeri che hanno perso la vita”.

L’ATR72 del produttore europeo di aeromobili ATR è un motore biturboelica ampiamente utilizzato prodotto da una joint venture tra l’italiana Airbus e Leonardo. Secondo il suo sito Web, Yeti Airlines ha una flotta di sei aerei ATR72-500.

“I professionisti di ATR sono pienamente impegnati a supportare sia l’indagine che il cliente”, ha affermato ATR in una nota.

Airbus e Leonardo non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento.

Questo è stato l’incidente aereo più mortale in Nepal dal 1992, quando un Airbus A300 della Pakistan International Airlines si è schiantato contro una collina durante l’avvicinamento a Kathmandu, uccidendo tutte le 167 persone a bordo, ha mostrato il database dell’Aviation Safety Network.

Quasi 350 persone sono morte dal 2000 in incidenti aerei o elicotteri in Nepal, dove si trovano otto delle 14 montagne più alte del mondo, tra cui l’Everest, dove improvvisi cambiamenti meteorologici possono portare a condizioni pericolose.

READ  Un aereo russo del giorno del giudizio universale vola nel cielo alla parata del giorno della vittoria a Mosca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.