Hubble ha raggiunto un altro traguardo importante: un miliardo di secondi nello spazio

Hubble ha raggiunto un altro importante traguardo questo mese, quando la NASA ha rivelato che il suo iconico telescopio di 31 anni ha trascorso un miliardo di secondi nello spazio.

Il telescopio spaziale è stato schierato dalla stiva dello Space Shuttle Discovery il 25 aprile 1990, a 340 miglia sopra la superficie terrestre.

Il 1° gennaio 2022, Hubble ha celebrato il suo secondo miliardesimo di operazioni, durante la quale ha prodotto alcune delle astrofotografie più iconiche di sempre.

Oltre alle immagini emozionanti, Hubble ha fatto scoperte scientifiche rivoluzionarie, inclusa la determinazione dell’età dell’universo a 13,8 miliardi di anni.

Nei suoi primi miliardi di secondi, Hubble ha assistito a cinque missioni al servizio degli astronauti per sostituire e riparare componenti e oltre 1,5 milioni di osservazioni scientifiche.

Il telescopio spaziale è stato schierato dalla stiva dello Space Shuttle Discovery il 25 aprile 1990, a 340 miglia sopra la superficie terrestre.

Il 1° gennaio 2022, Hubble ha celebrato il suo secondo miliardesimo di operazioni, durante la quale ha prodotto alcune delle astrofotografie più iconiche di sempre.

Il 1° gennaio 2022, Hubble ha celebrato il suo secondo miliardesimo di operazioni, durante la quale ha prodotto alcune delle astrofotografie più iconiche di sempre.

Strumenti attivi Hubble

Scansione avanzata della fotocamera (ACS)

Estratto il 7 novembre

Telecamera grandangolare 3 (WFC3)

Estratto il 21 novembre

Spettrometro delle Origini Cosmiche (COS)

Estratto il 28 novembre

Spettrometro di imaging del telescopio spaziale (STIS)

Estratto il 6 dicembre

“Possiamo solo immaginare le scoperte che arriveranno nei prossimi miliardi di secondi”, ha scritto la NASA per celebrare questo traguardo.

Si prevede che il telescopio Hubble continuerà a funzionare per molti altri anni, nonostante una serie di recenti preoccupazioni, che hanno portato all’interruzione di tutto o parte dell’osservatorio.

La NASA ha scritto che può solo visualizzare ciò che la prossima generazione di osservatori spaziali, incluso il recente lancio di James Webb, rivelerà.

“[The] Il telescopio spaziale James Webb e il futuro telescopio spaziale Nancy Grace lavoreranno sulle scoperte di Hubble e lavoreranno con Hubble per espandere la nostra comprensione dell’universo.

Hubble era un progetto congiunto della NASA e dell’Agenzia spaziale europea (ESA), che ha visto visite regolari di astronauti tra il 1993 e il 2009.

Le osservazioni con il telescopio hanno portato a migliaia di articoli scientifici, comprese nuove scoperte sulle origini dell’universo.

Altre scoperte includono il tasso di espansione dell’universo, la scoperta di una quinta luna attorno a Plutone e la scoperta di buchi neri supermassicci al centro della maggior parte delle principali galassie.

READ  Ebola: i funzionari dichiarano un nuovo focolaio e avvertono che 'il tempo non è dalla nostra parte' | notizie dal mondo

Orbita intorno alla Terra a circa 17.000 miglia orarie (27.300 chilometri orari) in orbita terrestre bassa ad un’altitudine di circa 340 miglia, leggermente superiore alla Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

Il telescopio prende il nome dal famoso astronomo Edwin Hubble che nacque nel Missouri nel 1889 e scoprì che l’universo si sta espandendo, così come il suo tasso di espansione.

Hubble ha recentemente celebrato il suo 31° anniversario nello spazio, e lo ha fatto con l’immagine di una stella gigante “sull’orlo della distruzione”.

La costruzione è costata 4,7 miliardi di dollari (3,4 miliardi di sterline) e contiene uno specchio da 7 piedi e 10 pollici in grado di rilevare i raggi ultravioletti, visibili e vicini all’infrarosso.

Immagini Hubble di una stella gigante, chiamata AG Carinae, che conduce un braccio di ferro tra gravità e radiazioni per evitare l'autodistruzione

Immagini Hubble di una stella gigante, chiamata AG Carinae, che conduce un braccio di ferro tra gravità e radiazioni per evitare l’autodistruzione

Hubble era un progetto congiunto della NASA e dell'Agenzia spaziale europea (ESA) e ha visto visite regolari di astronauti tra il 1993 e il 2009.

Hubble era un progetto congiunto della NASA e dell’Agenzia spaziale europea (ESA) e ha visto visite regolari di astronauti tra il 1993 e il 2009.

Le principali scoperte fatte con HUBBLE

Il telescopio spaziale Hubble è stato lanciato nell’orbita terrestre bassa nel 1990 ed è stato utilizzato per cambiare la nostra comprensione dell’universo.

  • Le immagini dei detriti lasciati dalla cometa Shoemaker-Levy 9 sono state catturate dopo aver colpito Giove.
  • Hubble ha fornito la prima prova definitiva di buchi neri supermassicci al centro delle galassie dopo aver osservato M87.
  • Misura gli elementi all’interno delle atmosfere degli esopianeti, fornendo informazioni sui mondi al di fuori del nostro sistema solare.
  • Le osservazioni di Hubble hanno rivelato che il pianeta nano Eris è in realtà più grande di Plutone, un anno dopo essere stato retrocesso a pianeta nano.
  • Le immagini di galassie lontane sono state scattate quando l’universo aveva meno di un decimo della sua età attuale.
  • Aiutaci ad ampliare la nostra comprensione di come si formano i pianeti attraverso le osservazioni di dischi protoplanetari in sistemi distanti.

Le sue prime osservazioni sono state di Giove nel marzo 1991, un argomento su cui ritorna regolarmente, incluso il monitoraggio della Grande Macchia Rossa.

Hubble ha anche fornito la prima prova conclusiva di buchi neri supermassicci al centro delle galassie dopo aver osservato M87 nel 1993.

READ  Dai un'occhiata a questo prototipo di motocicletta elettrica lunare per l'esplorazione della luna

Altre importanti scoperte includevano i Pilastri della Creazione, una delle immagini più famose dell’astronomia, scattata nel 1995 che mostrava i violenti tentacoli di gas e polvere in un vivaio stellare.

Lo specchio di base di Hubble è largo 2,4 metri (7 piedi, 10,5 pollici) e ha una lunghezza totale di 13,3 metri (43,5 piedi), la lunghezza di un grande scuolabus.

Il telescopio Hubble è stato descritto come il telescopio più importante dai tempi del primo telescopio utilizzato da Galileo per osservare le lune di Giove e sarebbe una “grande perdita” per l’astronomia se smettesse di funzionare.

Hubble è stato uno dei voli spaziali di maggior successo mai lanciati, ha affermato Avelia Wibisono, dell’Università della California, Space Science Laboratory di Los Angeles.

“Ha rivoluzionato la nostra comprensione dell’universo, dalla scoperta di nuove lune attorno a Plutone, all’acquisizione della prima immagine visibile di un pianeta in orbita attorno a una stella diversa dal Sole”, ha affermato il dottorando.

Abbiamo anche contribuito a creare una mappa 3D della materia oscura, scoprendo che ogni galassia ha un buco nero al suo interno.

Hubble ha fatto riscrivere agli astronomi i libri di testo. “Senza il telescopio spaziale Hubble, sarebbe ancora più difficile per me svolgere il mio lavoro studiando l’aurora boreale e meridionale di Giove”, ha aggiunto Wibisono.

Giove è stato anche oggetto dello studio di Hubble, comprese le osservazioni della Grande Macchia Rossa

Giove è stato anche oggetto dello studio di Hubble, comprese le osservazioni della Grande Macchia Rossa

Il telescopio Hubble è stato descritto come il telescopio più importante dai tempi del primo telescopio utilizzato da Galileo per osservare le lune di Giove e sarà

Il telescopio Hubble è stato descritto come il telescopio più importante dai tempi del primo telescopio utilizzato da Galileo per osservare le lune di Giove e sarebbe una “grande perdita” per l’astronomia se dovesse smettere di funzionare.

Hubble ha una precisione di guida di 0,007 secondi d’arco, che è simile a essere in grado di emettere un raggio laser focalizzando la testa della regina su una moneta a 200 miglia (320 km) di distanza.

Boris Jensek, professore all’Università di Warwick, ha affermato che Hubble è uno degli strumenti più importanti che gli astronomi abbiano mai usato.

Contiene una serie di strumenti, quindi puoi pensarla come una cassetta degli attrezzi, e gli astronomi continuano a sviluppare modi migliori per utilizzare gli strumenti in questa scatola, ad esempio per studiare la composizione delle atmosfere di pianeti a centinaia di anni luce di distanza.

READ  È probabile che vengano individuati dozzine di pianeti alieni senza stelle "canaglia"

“Non sapevamo nemmeno che questi pianeti esistessero quando è stato costruito Hubble, quindi questo è un buon esempio del fatto che una struttura di 30 anni rimane all’avanguardia dell’astronomia”.

Il telescopio spaziale Hubble della NASA è ancora operativo e ha effettuato più di 1,5 milioni di osservazioni dall’inizio della sua missione nel 1990.

Il telescopio Hubble è stato lanciato il 24 aprile 1990 tramite lo space shuttle Discovery dal Kennedy Space Center in Florida.

Prende il nome dal famoso astronomo Edwin Hubble, nato nel Missouri nel 1889.

È probabilmente più famoso per la sua scoperta che l’universo si sta espandendo e la velocità con cui si verifica: ora ha coniato la costante di Hubble.

Il telescopio Hubble prende il nome dal famoso astronomo Edwin Hubble, nato nel Missouri nel 1889 (nella foto)

Il telescopio Hubble prende il nome dal famoso astronomo Edwin Hubble, nato nel Missouri nel 1889 (nella foto)

Hubble ha effettuato più di 1,5 milioni di osservazioni dall’inizio della sua missione nel 1990 e ha contribuito a pubblicare circa 18.000 articoli scientifici.

Orbita intorno alla Terra a circa 17.000 miglia orarie (27.300 chilometri orari) in un’orbita terrestre bassa ad un’altitudine di circa 340 miglia.

Hubble ha una precisione di guida di 0,007 secondi d’arco, che è simile alla possibilità di emettere un raggio laser focalizzato sulla testa di Franklin D. Roosevelt su una moneta a circa 200 miglia (320 km) di distanza.

Il telescopio Hubble prende il nome da Edwin Hubble, responsabile della creazione della costante di Hubble ed è uno dei più grandi astronomi di tutti i tempi.

Il telescopio Hubble prende il nome da Edwin Hubble, responsabile della creazione della costante di Hubble ed è uno dei più grandi astronomi di tutti i tempi.

Lo specchio di base di Hubble è largo 2,4 metri (7 piedi, 10,5 pollici) e ha una lunghezza totale di 13,3 metri (43,5 piedi), la lunghezza di un grande scuolabus.

Il lancio e la pubblicazione di Hubble nell’aprile 1990 hanno segnato il progresso più significativo nell’astronomia dai tempi del telescopio Galileo.

Con cinque missioni di servizio e più di 25 anni di attività, la nostra visione dell’universo e il nostro posto in esso non è mai stata la stessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.