Hearts of Iron IV Italy Rework sblocca un percorso monarchico

L’Italia era un regno e prima dell’UDcue Mussolini prese il potere. Ora, Paradox offre ai giocatori un modo per mantenere in vita la monarchia durante la seconda guerra mondiale.

Durante il suo regno guidò l’Italia in molte guerre, non solo in due guerre mondiali, ma anche nella guerra italo-turca, nella seconda guerra italo-etiope e in diversi conflitti nell’Africa settentrionale e orientale, da cui il soprannome Il re Soldato. .

In Hearts of Iron IV, ora puoi incoronare Vittorio come imperatore d’Etiopia e re d’Albania. Una volta che controlli quei territori, puoi aggiornare il suo attributo di leader del paese.

Con ciò, il Regno d’Italia avrebbe accesso a un focus per collaborare con la Francia o l’Inghilterra, proprio come offre Dino Grandi. Tra i rami politici, c’è il percorso monarchico formale, dove il potere dà al re una certa stabilità e bonus di potere politico, e lascia aperta la decisione di abdicare, facendo del figlio di Vittorio Umberto il nuovo re d’Italia.

Interazione paradossale


HOI IV – Dino Grandi

Il re potrebbe quindi scegliere di sciogliere le Camicie nere per reprimere il fascismo in Italia o usarle a scapito del crescente sostegno fascista nel paese.

Un’altra strada è un piccolo ramo dello Stato Vaticano, attraverso il quale si rafforzano le relazioni tra l’Italia e il Papa, ottenendo non solo stabilità, potere politico e sostegno ideologico per le organizzazioni non allineate, ma anche alcuni interessanti bonus per gli operatori e la compliance. .

Alla fine, il paradosso offre la possibilità di ritirare la legge Acerbo, portando a una democrazia conservatrice che cambierà per sempre l’Italia, o della Democrazia Cristiana o del Re.

READ  Nonostante l'epidemia, si apre la famosa stagione teatrale italiana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.