Gran Premio d’Italia: Formula 1: i fan indignati per il Gran Premio d’Italia che finisce su Twitter, definendo lo sport ‘costante’

La polemica non è nuova alla Formula 1, poiché molti nello sport di alto profilo sono abituati agli incidenti ogni anno. Durante il Gran Premio d’Italia di domenica a Monza, lo sport ha visto il ritorno di una di queste polemiche.

Il Gran Premio d’Italia si è concluso sotto la safety car dopo che Daniel Ricciardo della McLaren si è fermato in pista a causa di un guasto meccanico. Il campione del mondo Max Verstappen ha vinto, seguito dal primo classificato Charles Leclerc al secondo e George Russell per la Mercedes al terzo.

Secondo le regole della FIA, questo è un risultato perfettamente accettabile. Tuttavia, la fine di quella gara ha riportato alla mente i ricordi dell’ultima gara dell’anno scorso ad Abu Dhabi, quando la gara è stata ripetuta in un ultimo giro della gara, che ha finito per aiutare Verstappen nel suo primo campionato in assoluto.

La finale di domenica a Monza ha ricordato a molti tifosi che l’unica deviazione dalle regole è avvenuta nel 2021, quando il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton è arrivato secondo in classifica.

Gli appassionati di sport si sono rivolti a Twitter per esprimere le loro preoccupazioni, utilizzando l’hashtag #F1xed.

Il Gran Premio di Abu Dhabi 2021 è stato esaminato da quando si è concluso, suscitando molte polemiche su Twitter, con i fan che hanno definito la FIA una frode, poi il direttore di gara Michael Massey è stato uno degli istigatori della vittoria del titolo di Verstappen.

Dopo aver indagato sugli eventi del 2021, la FIA ha concluso che si trattava semplicemente di un errore umano e ha sostituito Massey come direttore di gara per la prossima stagione.

READ  "Sono scettico sulla proprietà dei tifosi dell'InterSpac nell'Inter"

Dichiarazione di non responsabilità: Questo contenuto è scritto da un’agenzia esterna. Le opinioni qui espresse sono quelle dei rispettivi autori/entità e non rappresentano le opinioni dell’Economic Times (ET). ET non garantisce, avalla o avalla nessuno dei suoi contenuti e non ne è responsabile in alcun modo. Si prega di adottare tutte le misure necessarie per garantire che le informazioni e i contenuti forniti siano corretti, aggiornati e verificati. ET declina ogni e qualsiasi garanzia, esplicita o implicita, relativa al Rapporto ea qualsiasi contenuto in esso contenuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.