Gli utenti VoD italiani raggiungono quota 16,1 milioni

Il numero di utenti unici delle piattaforme SVoD in Italia ha raggiunto i 16,1 milioni a marzo 2022, con una crescita di 1,6 milioni nello stesso mese del 2021, secondo il rapporto Q1 della Commissione per le comunicazioni italiana (AgCom).

In media, Netflix ha registrato 9,2 milioni di utenti unici (+5,5% a/a), seguito da Amazon Prime con 7 milioni (+28,4%), sebbene Disney+ abbia registrato la crescita più alta con 3,5 milioni (+41,1%).

La piattaforma sportiva in streaming DAZN raggiunge 2,6 milioni di utenti (rispetto ai circa 2,1 milioni di marzo 2021).

Il tempo di navigazione totale sulle principali piattaforme SVoD è stato in media di 44,5 milioni di ore al mese, rispetto ai 46,2 milioni del primo trimestre del 2021.

Netflix ha registrato un calo del 12,5% (da 113,5 a 99 milioni di ore), Amazon Prime ha registrato una crescita del 30% (da 16,3 a 21,2 milioni), Disney + 150% (da 3,2 a 8 milioni di ore), mentre DAZN ha registrato ore di navigazione totali nel trimestre di 1,6 Il primo sale a 3,0 milioni.

Nel segmento TV, gli ascolti nella “giornata media” (10,33 milioni) sono diminuiti di 1,16 milioni (-10,1%) rispetto a marzo 2022, mentre gli spettatori in prima serata sono diminuiti di 3,4 milioni.

L’emittente pubblica Roy guida la classifica con 3,83 milioni di telespettatori giornalieri medi (35,9 per cento di share), seguita da Mediaset con 3,60 milioni (33,7 per cento). Rispetto ai corrispondenti dati del 2021, la Rai ha perso 400.000 telespettatori giornalieri contro i 150.000 di Mediaset.

Le emittenti Discovery Italia, Sky Italia e La7 hanno registrato un calo dello 0,4% degli spettatori giornalieri medi (dal 17,2% al 16,8%), perdendo circa 220.000 spettatori.

READ  "Dublino è una città in rapido movimento"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.