Gli Stati Uniti si aspettano che l’Ucraina combatterà per tutto l’inverno. Gli alleati rafforzano le difese aeree

BRUXELLES (Reuters) – Il segretario alla Difesa statunitense Lloyd Austin ha dichiarato mercoledì che l’Ucraina dovrebbe combattere le dure condizioni invernali nel tentativo di reclamare più territorio dalla Russia, poiché gli alleati hanno annunciato la consegna di nuove difese aeree e impegnato più aiuti nella guerra. Dopo gli attacchi missilistici russi.

Gli analisti militari stanno osservando se i combattimenti si placheranno durante il rigido inverno ucraino, il che potrebbe dare alle forze di entrambe le parti in conflitto la possibilità di ripristinarsi dopo mesi di brutali combattimenti dall’invasione russa dell’Ucraina il 24 febbraio.

Ma Austin, parlando a una riunione presso la sede della NATO a Bruxelles di circa 50 paesi che forniscono aiuti militari all’Ucraina, ha affermato di aspettarsi che Kiev faccia il possibile per andare avanti dopo aver riconquistato le terre catturate dalle forze russe nelle ultime settimane.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

“Mi aspetto che l’Ucraina continui a fare tutto ciò che è in suo potere durante tutto l’inverno per riconquistare il suo territorio ed essere efficace sul campo di battaglia”, ha detto Austin in una conferenza stampa.

“E faremo tutto il possibile per assicurarci che abbiano ciò che è necessario per essere efficaci”.

Un alto funzionario della difesa degli Stati Uniti ha affermato che c’è stato un “afflusso” di sostegno per aiutare l’Ucraina a superare i mesi invernali di combattimenti, inclusa la fornitura di abbigliamento invernale.

“Ma che dire di quelle forze russe? Che tipo di supporto avranno durante l’inverno? In questo momento, i russi sono isolati e soli”, ha detto il funzionario.

READ  L'Ucraina afferma che le prove indicano la Russia dietro l'attacco informatico | Ucraina

Diversi paesi hanno condannato l’invasione, che il presidente russo Vladimir Putin ha descritto come una “operazione militare speciale” per garantire la sicurezza russa e proteggere i russofoni in Ucraina.

L’Ucraina ei suoi alleati accusano Mosca di aver intrapreso una guerra per impossessarsi di territori o addirittura occupare un vicino filo-occidentale.

attacchi missilistici

Austin ha aperto l’evento della NATO, seduto accanto alla sua controparte ucraina, condannando i micidiali attacchi missilistici di Putin contro “obiettivi che non hanno scopo militare” in tutta l’Ucraina due giorni fa.

Il generale Mark Milley, presidente del Joint Chiefs of Staff dell’esercito americano, ha affermato che gli scioperi soddisfano la definizione di crimini di guerra secondo le regole di guerra internazionali. Kiev ei suoi alleati hanno ripetutamente accusato le forze russe di aver commesso crimini di guerra e preso di mira i civili, accuse che la Russia respinge.

“La Russia ha deliberatamente bombardato le infrastrutture civili con l’obiettivo di danneggiare i civili”, ha detto Milley ai giornalisti.

“Hanno preso di mira gli anziani, le donne ei bambini dell’Ucraina. Gli attacchi indiscriminati e deliberati contro obiettivi civili sono un crimine di guerra nelle regole di guerra internazionali”.

I recenti attacchi aerei russi hanno ucciso 19 persone in Ucraina, ferito più di 100 e interrotto l’alimentazione elettrica in tutto il paese, aggiungendo nuova urgenza alle richieste di lunga data di Kiev per la difesa aerea per proteggere le sue città.

La Germania ha annunciato che i primi quattro sistemi di difesa aerea IRIS-T sono arrivati ​​in Ucraina. Il ministro della Difesa tedesco Christine Lambrecht lo ha descritto come “un supporto molto importante per l’Ucraina nella lotta contro gli attacchi missilistici”.

READ  Giornale di destra cileno accusato di "scusarsi per il nazismo" per l'articolo di Göring | Chile

Una “risposta fisica”?

Il raduno di Bruxelles è anche il primo grande incontro della NATO da quando Mosca ha annunciato a settembre di aver annesso quattro regioni dell’Ucraina, annunciato la mobilitazione e emesso velate minacce nucleari, mosse che l’alleanza ha caratterizzato come una chiara escalation della guerra.

Un alto funzionario della NATO ha affermato che un attacco nucleare russo cambierebbe il corso del conflitto e quasi certamente innescherà una “risposta materiale” da parte degli alleati dell’Ucraina – “e forse della stessa NATO”.

Il funzionario non ha spiegato cosa potrebbe comportare la risposta fisica.

Giovedì il gruppo di pianificazione nucleare della NATO terrà una riunione a porte chiuse, ma l’alleanza non ha rivelato i dettagli di ciò che verrà discusso in modo specifico.

Parlando prima della riunione di due giorni dei ministri della difesa dell’alleanza, il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha affermato che l’alleanza continuerà le sue esercitazioni annuali di preparazione nucleare la prossima settimana.

Si riferiva all’esercitazione “Noon Clash” in cui le forze aeree della NATO utilizzano bombe nucleari statunitensi di stanza in Europa con voli di addestramento senza armi vere.

Stoltenberg ha affermato che annullare gli esercizi a causa della guerra in Ucraina invierebbe un “segnale molto sbagliato”.

“È un esercizio per garantire che il nostro deterrente nucleare rimanga sicuro ed efficace”, ha affermato, aggiungendo che la forza militare della NATO era il modo migliore per prevenire qualsiasi aumento delle tensioni. Mosca accusa l’Occidente di aver intensificato il conflitto appoggiando Kiev.

L’Europa è già in allerta dopo gli attacchi ai gasdotti Nord Stream che passano sotto il Mar Baltico, anche se non è chiaro chi ci fosse dietro i bombardamenti.

READ  Il processo di Derek Chauvin: guarda un esperto riprendere la sua testimonianza - IN DIRETTA | Notizie dagli Stati Uniti

La NATO ha affermato che avrebbe affrontato attacchi alle infrastrutture critiche degli Alleati con una “risposta unita e risoluta” e aveva già raddoppiato la sua presenza nel Mar Baltico e nel Mare del Nord a più di 30 navi supportate da aerei e attività marittime.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Rapporti aggiuntivi di Sabine Siebold, Philip Blinkinsop e Phil Stewart. Rapporti aggiuntivi di John Chalmers e Jan Struchevsky. Montaggio di Nick McPhee, Jonathan Otis e Grant McCall

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.