Gli stadi saranno chiusi a gennaio

Google sta chiudendo Stadia, poiché il servizio di cloud gaming assediato rimarrà disponibile per i giocatori fino al 18 gennaio 2023.

Le disgrazie di Stadia sono, ovviamente, ben documentate; nonostante Elogio iniziale Per le funzionalità del flusso di servizi al lancio nel 2019, lento, problema Il lancio dell’app ha impedito a Google di capitalizzare l’interesse iniziale dei consumatori. La portata dei fallimenti di Stadia ha iniziato a diventare chiara quando la società lo ha annunciato Chiusura degli studi di sviluppo di giochi proprietari Meno di 14 mesi dopo il lancio, con Rapporti successivi L’affermazione che la piattaforma di streaming stava perdendo obiettivi per i suoi utenti attivi mensili nell’ordine di centinaia di migliaia.

E mentre Google ha continuato a farlo, insistere Stadia era “vivo e vegeto” con il progredire del 2021, riporta ha sostenuto Ha “depriorizzato” il lato rivolto ai consumatori della sua piattaforma di streaming di giochi, avendo in gran parte spostato la sua attenzione sulla vendita della tecnologia di base dei servizi a terzi.

https://www.youtube.com/watch?v=hl-Y1QVhmcM
Google ha presentato Stadia durante un keynote alla GDC nel 2019.

E ora, con il terzo anniversario di Stadia che si avvicina a novembre, Google ha finalmente staccato la spina. Il vicepresidente e direttore generale di Stadia Phil Harrison ha scritto Nuovo articolo sul blog Dopo aver annunciato la notizia, “non ha avuto successo con gli utenti come avevamo previsto, quindi abbiamo preso la difficile decisione di iniziare a terminare il servizio di streaming di Stadia”.

Tuttavia, mentre le operazioni di deprezzamento di Stadia cesseranno a gennaio, Harrison afferma che Google continuerà a offrire tecnologia di streaming di giochi ai partner del settore. “La piattaforma tecnologica sottostante che alimenta Stadia su larga scala si è dimostrata oltre i giochi”, ha spiegato. “Vediamo chiare opportunità per applicare questa tecnologia in altre parti di Google come YouTube, Google Play e le iniziative di realtà aumentata (AR), oltre a renderla disponibile ai nostri partner del settore, che è in linea con dove vediamo il futuro della voce di gioco.”

READ  Casuale: questo misterioso tweet è un accenno alle nuove uscite di Zelda?

Alla luce delle notizie di oggi, Google afferma che restituirà tutti gli acquisti di dispositivi Stadia effettuati tramite Google Store, nonché tutti gli acquisti di giochi e contenuti aggiuntivi effettuati tramite Stadia Store. Si prevede che “la maggior parte” dei rimborsi sarà completata entro metà gennaio 2023, maggiori dettagli disponibili Tramite il suo centro assistenza.

“Per il team di Stadia, costruire e supportare Stadia da zero è stato guidato dalla stessa passione per i giochi dei nostri giocatori”, ha affermato Harrison. “Molti membri del team Stadia continueranno questo lavoro in altre parti dell’azienda. Siamo molto grati per il lavoro pionieristico del team e non vediamo l’ora di continuare ad avere un impatto su giochi e altri settori utilizzando le basi della tecnologia di streaming di Stadia. ”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.