Gli squali giganti una volta vagavano per i mari e nutrivano pasti abbondanti

New York (AFP) – Gli squali di oggi non hanno nulla a che fare con i loro antichi cugini. Un nuovo studio ha scoperto che uno squalo gigante che vagava per gli oceani milioni di anni fa avrebbe potuto divorare una creatura delle dimensioni di un’orca assassina in soli cinque morsi.

Nel loro studio pubblicato mercoledì, i ricercatori hanno utilizzato prove fossili per creare un modello 3-D di megalodonte, uno dei più grandi pesci predatori di tutti i tempi, e trovare indizi sulla sua vita.

A circa 50 piedi (16 m) dal muso alla coda, il megalodon era più grande di uno scuolabus, secondo Studiare nei progressi della scienza. È circa due o tre volte più grande del grande squalo bianco di oggi. La mascella allargata di Megalodon gli ha permesso di nutrirsi di altre grandi creature. I ricercatori suggeriscono che una volta che riempie il suo enorme stomaco, può vagare per gli oceani per mesi.

Il megalodonte era anche un forte nuotatore: aveva una velocità di navigazione media più veloce degli squali di oggi e avrebbe potuto viaggiare facilmente attraverso più oceani, hanno calcolato.

“Sarà un super predatore che controlla solo il suo ecosistema”, ha detto il coautore John Hutchinson, che studia l’evoluzione della locomozione animale al Royal Veterinary College of England. “Non c’è davvero niente di simile.”

È stato difficile per gli scienziati ottenere un quadro chiaro del megalodonte, ha affermato l’autrice dello studio Catalina Pimento, paleobiologa dell’Università di Zurigo e della Swansea University in Galles.

Pimento ha detto che lo scheletro è fatto di cartilagine morbida che non si ossifica bene. Quindi gli scienziati hanno utilizzato i pochi fossili disponibili, incluso un raro insieme di vertebre che si trova nel Museo del Belgio dal 1860.

READ  Esistono satelliti a gas?

I ricercatori hanno anche portato enormi denti nella mascella, ha detto Hutchinson, ciascuno delle dimensioni di un pugno umano. Le indagini sui moderni squali bianchi hanno contribuito a esemplificare il resto.

Sulla base della loro ingegnosità digitale, i ricercatori hanno stimato che il megalodonte avrebbe pesato circa 70 tonnellate, o fino a 10 elefanti.

Anche altri predatori di alto livello potrebbero aver mangiato carne per il megalodon, che può aprire le sue mascelle fino a quasi 2 metri, ha detto Pimento.

Megalodon visse da 23 milioni a 2,6 milioni di anni fa.

Poiché i fossili di megalodonte sono così rari, questi tipi di modelli richiedono un “salto di immaginazione”, ha affermato Michael Gottfried, un paleontologo della Michigan State University che non è stato coinvolto nello studio. Ma ha detto che i risultati dello studio sono ragionevoli sulla base di ciò che si sa sullo squalo gigante.

___

Il Dipartimento della Salute e della Scienza dell’Associated Press riceve il sostegno della Divisione di Educazione Scientifica dell’Howard Hughes Medical Institute. AP è l’unico responsabile di tutti i contenuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.