Gli esperti affermano che i geni non sono in realtà il modello per la vita

fotografato da Getty/Futurismo

Da Per la prima volta è stato sequenziato il genoma umanoLa scienza popolare ha ipotizzato che i geni fungano da modello per la vita, ma la realtà, sostengono ora gli esperti, è molto più complessa e bella.

In un nuovo libro intitolato “Come funziona la vita: una guida per l'utente alla nuova biologia“Il concetto moderno dei geni come ingranaggi rigidi e veloci della macchina della vita non è affatto coerente con ciò che i genetisti hanno imparato negli anni successivi: che la vita è un puzzle confuso e la genetica che la codifica sono i suoi strumenti misteriosi e disordinati, ” scrive lo scrittore scientifico e autore britannico Philip Ball.

Nella recensione del libro Pubblicato dalla rivista naturadove Paul era un editore di lunga data, Medaglia Nobel del biologo britannico Denis Ha citato il suo collega scrittore scientifico che affermava che il concetto di vita come macchina è una “metafora pigra”.

Invece, sottolineano entrambi gli autori, c’è molta “ambiguità e imprecisione” nel modo in cui funzionano i geni. Gli scienziati ora credono, ad esempio, a questo Fino al 70%. I domini proteici, o catene di amminoacidi sui pioli del DNA, possono essere disordinati, nel senso che funzionano in modi diversi e sorprendenti che spesso confondono anche gli scienziati esperti.

Questo disturbo rende le proteine ​​“strumenti di comunicazione versatili”, insiste Paul, ma le rende anche difficili da definire nel pensiero in bianco e nero della genetica come “progetto” per la vita.

In un esempio significativo, Noble ha sottolineato che ci sono circa 300 geni che indicano il rischio di schizofrenia, il che getta acqua in faccia al concetto semplicistico della malattia. Rischio genetico per malattie mentali. Inserisci quello vecchio Natura contro natura Un argomento, ma con una svolta: tutto da La dieta della mamma A se una persona specifica Vive in una zona ad alto inquinamento Come fattori di rischio ambientale per il disturbo, si inizia a vedere che l’espressione genetica non ha un cambiamento netto e veloce.

READ  Gli scoiattoli vicino al lago Tahoe risultano positivi alla peste

I concetti sulla biologia non hanno bisogno di essere cambiati radicalmente, come sottolineano Paul e Noble. Gli scienziati devono invece aiutare il pubblico a capire che i geni non sono solo una cosa o l’altra, ma parti in continua evoluzione di ciò che rende la vita così meravigliosa.

In definitiva, come Noble cita Paul, “siamo all’inizio di un profondo ripensamento di come funziona la vita”.

Maggiori informazioni sul cambiamento delle percezioni: 23andMe ha perso miliardi e ora è quasi senza valore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *