Giappone, Gran Bretagna e Italia annunceranno un programma congiunto di jet da combattimento all’inizio della prossima settimana

TOKYO, 2 dicembre (Reuters) – Giappone, Gran Bretagna e Italia annunceranno un nuovo accordo all’inizio della prossima settimana per sviluppare congiuntamente un nuovo jet da combattimento avanzato, hanno detto a Reuters due fonti vicine al piano.

Per Tokyo e Londra, rappresenta il culmine di legami di sicurezza sempre più stretti, conferendo alla Gran Bretagna un ruolo di sicurezza più importante in Asia e fornendo al Giappone nuovi partner di sicurezza per contrastare la crescente potenza militare della vicina Cina.

La spinta per fondere il programma di caccia a reazione Tempest guidato dai britannici con il programma di caccia FX del Giappone è stata segnalata per la prima volta da Reuters a luglio. Questa è la prima volta che il Giappone collabora a un importante progetto di attrezzature per la difesa con paesi al di fuori degli Stati Uniti.

L’annuncio arriva prima che il Giappone sveli una nuova strategia di difesa nazionale e un piano di approvvigionamento militare a metà dicembre, hanno detto le fonti.

Le armi, che potrebbero aumentare il budget per la difesa del paese al 5% del prodotto interno lordo (PIL) nei prossimi cinque anni, pagheranno nuove armi, inclusi missili a lungo raggio progettati per dissuadere la Cina dall’intraprendere un’azione militare. Intorno al Mar Cinese Orientale.

Colloqui tra Giappone, Gran Bretagna e Italia sul nuovo jet da combattimento guidato da BAE Systems Plc (BAES.L) e Mitsubishi Heavy Industries (7011.T)Le fonti hanno affermato che la definizione dei dettagli del progetto, come il ruolo del lavoro e i disegni delle varianti che ciascun partner potrebbe utilizzare, continuerà il prossimo anno.

Il partito liberaldemocratico al potere in Giappone sta anche prendendo in considerazione proposte per allentare le sue regole sull’esportazione militare in modo da poter esportare il caccia a reazione congiunto, ha dichiarato l’ex ministro della difesa giapponese e influente legislatore Itsunori Onodera in un’intervista il mese scorso.

READ  Piano di pace in Ucraina: l'Italia ha introdotto un piano di pace su quattro fronti per porre fine al conflitto in Ucraina, compresa la revoca delle sanzioni contro la Russia.

Segnalazione di Tim Kelly Montaggio di Sri Navaratnam

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.