Gianluca Scamaca ha segnato ‘di più’ dopo il primo gol del West Ham in Europa League

Gianluca Scamaca è stato incoraggiato a segnare “molto” dopo aver aperto il suo account al West Ham quando gli Hammers hanno iniziato la loro ultima stagione europea con una vittoria per 3-1 sul club danese Viborg.

L’attaccante italiano Scamaka, fuoriclasse estivo David Moyes proveniente dal Sassuolo, ha segnato un colpo di testa nel primo tempo all’esordio nelle qualificazioni all’Europa League.

Jarrod Bowen ha aggiunto un secondo dopo l’intervallo prima che Viborg tirasse la differenza su un colpo di testa di Jacob Bond.

Ciò avrebbe potuto rendere un po’ complicata la gara di ritorno della prossima settimana in Danimarca, ma Michael Antonio ha dato a Hammers – che ha raggiunto le semifinali dell’Europa League della scorsa stagione – un po’ di respiro mentre cercavano di raggiungere la fase a gironi.

L’allenatore David Moyes – insieme a Declan Rice e Aaron Cresswell – è stato fermato e guardato dagli spalti mentre l’assistente Billy McKinlay assumeva le funzioni di fascia laterale.

“Ho sentito il calore sulla nuca”, sorrise McKinlay.

“È un manager in termini di statura e presenza e vogliamo che guidi le truppe, quindi è stato strano essere lì a guardare da lontano”.

Gli Hammers erano un mix di nuovi acquisti, professionisti senior e giovani, e McKinley ha aggiunto: “Penso che la performance sia stata un po’ frustrante, un po’ stressata, un po’ una camminatrice. Un po’ un miscuglio”.

“Probabilmente Gianluca è molto contento e io sono altrettanto felice. Gli attaccanti si giudicano dai gol, quindi staccare velocemente dal bersaglio è tanto e c’è tanto da cui venire.

“E il gol di Michel era davvero importante. Sul 2-0 abbiamo avuto la possibilità di andare avanti. Abbiamo lavorato molto sul Viborg, non pensavamo che sarebbe stato un lavoro facile”.

READ  Save the Dream, Sport for Humanity firma un protocollo d'intesa per lanciare una comunità digitale globale

“Abbiamo sbagliato un gol debole, quindi il gol di Michael si è calmato. Penso che sia un buon risultato e andremo al ritorno con buona fiducia”.

L’allenatore del Viborg Jakob Friis ha dichiarato: “Siamo molto contenti della partita, sentivamo di aver giocato una partita equilibrata. È stata una grande prestazione per noi e siamo delusi per la sconfitta.

“Non siamo ancora morti e sepolti. La fossa potrebbe essere stata scavata, ma non siamo ancora arrivati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.