Gabriel Bach, il famigerato procuratore nazista, Adolf Eichmann, muore a 94 | Notizie dal Regno Unito

La magistratura israeliana ha annunciato che Gabriel Bach, il pubblico ministero al processo del 1961 contro il famigerato nazista Adolf Eichmann, è morto all’età di 94 anni.

Non hanno confermato la causa della morte del signor Bach, che lavorava per la Corte Suprema israeliana.

Durante il processo di alto profilo di Eichmann a Gerusalemme, il signor Bach ha servito come procuratore di stato, lavorando per raccogliere prove nel caso sotto la guida del procuratore generale Gideon Hausner.

Eichmann, uno dei principali organizzatori dell’Olocausto nella Germania nazista, fu catturato dagli agenti israeliani del Mossad (intelligence) fuori Buenos Aires, in Argentina, nel 1960.

L’ufficiale nazista SS Eichmann coordinò l’identificazione, l’assemblaggio e il trasporto di ebrei da tutta l’Europa occupata ai campi di sterminio nella Polonia occupata dai tedeschi.

foto:
Gabriel Bach aveva 94 anni quando morì

Fu processato a Gerusalemme nel 1961 e condannato per crimini contro l’umanità, crimini contro il popolo ebraico e crimini di guerra. Fu giustiziato dallo Stato di Israele nel 1962.

“Se qualcuno merita di morire, è lui”, ha detto Bach in un’intervista del 2017 con l’Organizzazione internazionale per la memoria dell’Olocausto, March of the Living.

Il giudice è nato in Germania nel marzo del 1927 ed è fuggito dal Paese con la famiglia nel 1938, un anno prima dello scoppio della seconda guerra mondiale.

Il signor Bach emigrò in Palestina sotto mandato britannico nel 1940.

Nel 1982 ha assunto la carica di giudice della Corte Suprema israeliana, dove ha prestato servizio per 15 anni.

Fu sepolto nel cimitero di Har Hamenoshot a Gerusalemme.

READ  Protesta di Berlino: estremisti di sinistra incendiano le barricate in una protesta infuocata - la polizia fa male | mondo | notizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.