French Insider Episode 17: The Ins and Outs of International Production and Entertainment with Tim Stephen (Podcast) – Broadcasting: Film, Television and Radio

Per stampare questo articolo è sufficiente registrarsi o accedere a Mondaq.com.


1246976a.jpg

In questo episodio di French Insider, Tim Stephen, Executive Vice President of Strategy e Head of Business and Legal presso Gaumont Film US, il braccio di produzione televisiva dello studio cinematografico francese Gaumont con sede a Los Angeles, si unisce al presentatore e avvocato Sheppard Mullin Alex Akhavan per discutere il tema delle sfide e delle ricompense della produzione Interni e intrattenimento, compreso il modo in cui la radiodiffusione ha cambiato il settore dell’intrattenimento, le differenze culturali e legali che si incontrano solitamente al di fuori degli Stati Uniti e i vari motivi per cui le società di produzione possono scegliere di girare in altri paesi e regioni.

Di cosa abbiamo discusso in questo episodio

  • Cosa puoi dirci della Gaumont Film US e del tuo ruolo lì?

  • Quali sono alcuni dei progetti che Gaumont Film US ha prodotto negli Stati Uniti?

  • Con quale frequenza scatti fuori dagli Stati Uniti?

  • Come descriveresti il ​​rapporto tra Gaumont Film US e la sua casa madre francese?

  • Hai mai scoperto che Gaumont Film US e la casa madre francese producono contemporaneamente indirizzi IP simili?

  • Quali differenze culturali e legali hai riscontrato, sia nel contesto di Gaumont che durante la produzione in altre parti del mondo?

  • Perché Gaumont o un altro studio dovrebbe scegliere di girare al di fuori degli Stati Uniti?

  • Quali altri cambiamenti hai visto nel settore dello spettacolo?

  • Cosa ti piace nel lavoro che fai? Cosa ti motiva e cosa ti eccita di più?

Il contenuto di questo articolo ha lo scopo di fornire una guida generale all’argomento. Si consiglia di seguire il consiglio di specialisti in tali circostanze.

Articoli popolari su: media, comunicazioni, tecnologia dell’informazione e intrattenimento dagli Stati Uniti

Un nuovo studio identifica più di 57.000 siti “presunti contaminati” da PFAS

Kelly Dray e Warren LLP

Un nuovo documento del PFAS Project Laboratory di Northeastern e ricercatori del National Institute of Environmental Health Sciences (NIEHS) giungono alla conclusione che più di 57.000 siti negli Stati Uniti hanno “contaminazione virtuale” da per- e polifluoroalchil (“PFAS”).

READ  Data di uscita della stagione 5 di Money Heist, guarda online su Netflix Cast Crew Story & Review

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.