Foto straordinarie di Marte rivelano il passato sorprendente del pianeta

Le immagini della missione Curiosity della NASA potrebbero rivelare prove del cambiamento climatico su Marte, incluso il prosciugamento di una precedente superficie dell’acqua.

I risultati sono stati pubblicati la scorsa settimana in una dichiarazione della NASA sulla missione decennale Curiosity.

“Non vediamo più i sedimenti lacustri che abbiamo visto anni fa in basso sul Monte Sharp”, Egli ha detto Ashwin Vasavada, scienziato del progetto Curiosity presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA nel sud della California.

Invece, vediamo molte prove di climi più secchi, come le dune di sabbia secca che a volte erano roteate da ruscelli. Questo è un grande cambiamento rispetto ai laghi che sono durati forse per milioni di anni prima.

Nell’ultimo anno, la sonda Curiosity ha viaggiato attraverso una regione di transizione da una “regione ricca di fango” a una regione ricca di solfati, osserva la dichiarazione. Le osservazioni potrebbero fornire una registrazione di un antico cambiamento nel cambiamento climatico del Pianeta Rosso.

Le immagini di rocce simili a dita hanno anche supportato la possibilità che le acque sotterranee possano essersi spostate attraverso alcune regioni di Marte.

Probabilmente si è formato miliardi di anni fa quando le acque sotterranee si sono spostate verso l’alto, lasciando dietro di sé minerali. Nell’atmosfera marziana, i venti hanno eroso le parti più morbide e lasciato dietro di sé le parti più dure”, ha osservato l’account Twitter di Curiosity Rover insieme a un esempio di una singola immagine.

La missione di Curiosity ha già rivelato immagini che supportano l’idea che l’antico Marte abbia vissuto un clima che potrebbe aver incluso laghi di lunga durata.

Nel 2014, un’indagine sul cratere Gale ha suggerito che il flusso di acqua e sedimenti potrebbe essere stato abbastanza massiccio da costruire il Monte Sharp alto tre miglia.

READ  I ricercatori misurano la gravità che il corpo esercita a 90 milligrammi

“Se la nostra ipotesi del Monte Sharp regge, mette in discussione l’idea che le condizioni calde e umide fossero transitorie, locali o solo sotterranee su Marte”, Vasavada Egli ha detto Per quanto riguarda i risultati precedenti.

“La spiegazione più radicale è che la densa atmosfera antica di Marte ha innalzato le temperature a livello globale sopra lo zero, ma ancora non sappiamo come l’atmosfera abbia fatto”, ha aggiunto.

Nel 2013 la Nasa Nota Le rocce sedimentarie hanno portato a suggerire che Marte un tempo contenesse acqua dolce. Le foto del 2012 hanno anche notato piccole rocce che sembravano essere state levigate e modellate dall’acqua.

Molte speculazioni sono circolate online dopo che una singola immagine di Curiosity è emersa che mostrava una “porta” su Marte. Tuttavia, la NASA ha notato che l’immagine ha catturato una caratteristica geologica naturale, nonostante l’aspetto familiare simile a una porta.

La discussione sull’acqua su Marte non si limita alla missione Curiosity. La NASA ha studiato le prove dell’antica acqua sul pianeta dagli anni ’70.

“Gli scienziati hanno tracciato antichi percorsi d’acqua attraverso Marte dagli anni ’70, quando gli orbiter hanno rivelato reti di valli ramificate che corrispondono alla forma dendritica delle valli erose sulla Terra”, Science Magazine menzionato. “Negli anni ’90, il programma Global Mars Surveyor ha ingrandito solchi scavati in profondità che potevano essere scavati solo da potenti flussi d’acqua e forse anche scorci di coste da un antico oceano”.

READ  Centinaia di uccelli si sono arenati nella vigna di Martha, i funzionari temono l'influenza aviaria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.