FM tunisini e italiani discutono dei progressi della Libia

Tunisi, Tunisia

Il ministro degli Esteri tunisino Othman Gerandi e il suo inviato italiano Luigi de Mayo hanno tenuto colloqui a Roma sui progressi della Libia, ha detto sabato il ministero degli Esteri tunisino.

Una delle discussioni è stata “Coordinamento tra i due paesi nel fascicolo libico, soprattutto alla luce degli sviluppi positivi” [Libya]”.

Secondo il rapporto, de Mayo ha definito la Tunisia “un partner strategico per l’Italia” e ha ribadito l’impegno del suo Paese a sostenere il Nord Africa in tutti i campi.

Il 15 marzo è stato inaugurato dal parlamento libico il nuovo governo di unità della Libia, guidato dal primo ministro Abdul Hamid Tibih.

I libici sperano che il governo metta fine alla guerra civile lunga anni che ha travolto il paese dalla cacciata e dall’assassinio del potente Muammar Gheddafi nel 2011.

La guerra si intensificò quando il signore della guerra Khalifa Haptar, sostenuto da diversi paesi, tra cui Emirati Arabi Uniti, Egitto, Russia e Francia, lanciò un’offensiva militare per rovesciare il governo riconosciuto a livello internazionale con sede a Tripoli per controllare il paese nordafricano.

* Scritto da Ibrahim Mukhtar ad Ankara

Il sito web dell’Agenzia anatolica contiene solo una parte delle notizie fornite agli abbonati da AA News Broadcasting System (HAS) e in forma abbreviata. Contattaci per le opzioni di abbonamento.

READ  L'italiano Antonio Casano incolpa Nutella per la mia sconfitta con il Real Madrid

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.