Fatti a lungo dimenticati sulla boxe in Sud Africa nel corso degli anni

Leggendo vecchi articoli di giornali e articoli di riviste, ci si imbatte in fatti affascinanti e da tempo dimenticati.

Es: Johnny Squires, che vinse il titolo dei pesi massimi SA il 12 agosto 1922 quando fermò Nick van den Berg nell’undicesimo round al Durban City Hall, fu il primo sudafricano a dirigere il conto al Madison Square Garden di New York. WL “Young” Stribling combatté nella famosa sede il 6 settembre 1928.

Squires ha preso un pugno pesante nel primo minuto del combattimento e poco dopo ha chiuso l’occhio sinistro. Stava anche sanguinando dalla bocca ed è caduto verso la fine del round dopo essere stato colpito con una grossa mano.

Ha commesso un errore saltando su senza contare ed è sceso velocemente di nuovo, questa volta contando fino a cinque.

All’inizio del secondo round, Stribling ha sferrato alcuni pugni duri alla testa e l’arbitro ha interrotto il combattimento a soli 44 secondi dall’inizio del round.

Un sordomuto sul ring

Quando il futuro campione dei pesi piuma del sud Ernie Eustis combatté contro il campione scozzese “Deaf” Burke a Johannesburg il 7 aprile 1926, si dovette risolvere un problema insolito.

Burke era sordomuto e tutto doveva essere scritto per poter comunicare.

Se ci fosse stato un atterramento, ha detto Tiny Dean, l’arbitro, avrebbe “fatto scorrere” la mano davanti agli occhi di Burke.

Tutto è andato bene fino a quando Burke è stato abbattuto al terzo round. Con la testa tra le ginocchia, ovviamente non era in grado di vedere la mano di Dean.

Pensando velocemente, Dean si tocca il collo mentre conta. Ma dopo aver compiuto nove anni, dimenticò che uno scozzese non poteva sentire e gridò “Vattene!”

Il meglio del Free State

READ  Eddie Hearn torna in Italia dove annuncia Daniel Scardina vs Jurgen Doberstein

Johnny Ralph, che vinse il titolo dei pesi massimi SA nel febbraio 1947, fu uno dei migliori pugili usciti dall’Orange Free State. Tuttavia, ha fallito nei combattimenti contro Freddie Mills e ha perso contro Bruce Woodcock in entrambe le occasioni.

Ma c’erano altri combattenti di Free State degni di nota. Uno di loro era Tom Holdstock, che rappresentò il Sudafrica nella divisione dei pesi massimi leggeri alle Olimpiadi del 1920 in Belgio. Ha anche combattuto come professionista, gareggiando nella divisione dei pesi massimi dal 1923 al 1933.

George “Boyer” Rudel, anche lui un peso massimo, nacque in una fattoria vicino a Kronstadt il 14 settembre 1887. Combatté dal 1911 al 1916 e fece anche campagne in Inghilterra e negli Stati Uniti, con grande successo.

Il campione sudafricano dei pesi massimi Johnny Squires è nato a Bloemfontein il giorno di Natale del 1901. Ha combattuto alcuni combattimenti in Australia e ha vinto ai punti in dieci round contro Johnny Risko negli Stati Uniti. Ha anche pareggiato con Ted Kid Lewis a Johannesburg nel gennaio 1928.

Len McLoughlin vinse il titolo amatoriale SA dei pesi gallo nel 1929 e fu eliminato alle prove degli Empire Games del 1930 dalla famosa Laurie Stephens di Johannesburg. Come professionista, McLoughlin vinse il titolo sudafricano dei pesi piuma sconfiggendo Willie Smith nel luglio 1932.

Joby Grayling, anche lui nato a Bloemfontein, era un eccezionale dilettante. Ha vinto la divisione welter junior SA nel 1953 e nel 1954 e la medaglia d’oro nei pesi welter ai Giochi del Commonwealth del 1958 a Cardiff, nel Galles.

Stevens è rimasto scioccato dalla procedura dettagliata

Un combattimento memorabile ebbe luogo all’Old Wanderers Ground, a Johannesburg, il 3 novembre 1934, quando la campionessa SA dei pesi leggeri Laurie Stephens incontrò l’italiano Aldo Spauldi.

READ  L'Inter cerca di alzare Fiorentina, Juventus e Roma in lizza per il terzo posto

Stevens, nel suo solito stile, si è precipitato in un attacco fisico nel round di apertura, ma è stato abbattuto per la prima volta nella sua carriera. Contò fino a otto, ma l’italiano lo rimise subito in gioco.

Stevens si è costretto a contare fino a sei, ma Spauldy si è lanciato e lo ha steso di nuovo. La campana sudafricana è stata salvata e trascinata nel suo angolo dal suo angolo.

In qualche modo, ha vinto alcuni dei round successivi quando l’italiano ha iniziato a stancarsi. Molti spettatori hanno ritenuto che Stevens fosse fortunato a prendere la decisione.

HOLLOWAY e MALONE COMBATTONO per un pareggio di 73 round

In un’altra epica resa dei conti, Jim Holloway e Barney Malone realizzarono oltre 73 colpi in una fattoria su Old Kimberley Road il 3 luglio 1893.

Il combattimento a premi era illegale all’epoca, ma i poliziotti sorvegliavano i combattenti mentre si dirigevano verso il luogo.

I combattimenti sono iniziati alle 07:45 e alle 13:00 è stato dichiarato il pareggio.

Peter Mathipola è il primo sudafricano nero a vincere un titolo mondiale

Contro ogni previsione, Peter Mathipola del Sud Africa è diventato il primo combattente nero sudafricano a vincere un titolo mondiale quando si è recato contro ogni previsione a Los Angeles e il 13 dicembre 1980 ha superato il coreano Tae-shik Kim di oltre 15 round per vincere il peso mosca WBA titolo.

TSIETSE MARETLOANE VINCE IL TITOLO SUPREMO

Tsietsie Maretloane è diventato il primo combattente sudafricano a vincere un titolo più alto quando ha battuto Freddie Rast a Città del Capo per il titolo sudafricano dei pesi piuma.

“TAP TAP” MAKATHINI è uno dei migliori

READ  Il raggiungimento degli ottavi di Champions League potrebbe aprire le trattative per il prolungamento del contratto di Milan Skriniar all'Inter

Il mancino Elijah “TapTap” Makhatini è stato il primo sudafricano nero a sfruttare al massimo le nuove opportunità quando il governo dell’apartheid in Sud Africa ha permesso ai combattenti neri di incontrare i combattenti bianchi. Ha vinto il titolo supremo dei pesi medi del Sud Africa quando ha fermato Jan Kiss ed è rimasto un serio kicker di alto livello fino al suo ritiro nel 1980.

Makhatini sarà probabilmente sempre ricordato per lo straordinario knockout di Charlie Weir a Durban il 25 aprile 1979 e per il suo knockout di Daniel Mabanya.

Norman “Pangaman” era un combattente eccezionale, ma Sekjapan, nato a Tavlkop nel distretto di Koster nel Transvaal occidentale il 12 marzo 1948, ebbe una grande carriera, ma sfortunatamente quando incontrò Antonio Cervantes a Mbazo il 29 agosto 1978 per il mondiale junior titolo welter Centro, potrebbe aver superato il suo record personale ed è stato fermato al nono round.

Uno dei più grandi combattenti sudafricani a non aver mai vinto un titolo mondiale è stato Nicosana “Happyboy” Mgxagi, che il 14 aprile 1979 ha sfidato il campione del mondo dei pesi leggeri junior in carica di Porto Rico Sam Serrano, al Cape Showgrounds di Goodwood, Cape Town.

All’inizio del combattimento Mgxagi ha dato qualche problema a Serrano e ha avuto un breve momento di gloria quando ha lasciato cadere il campione con un destro alla mascella nel quinto round.

Tuttavia, non ha mai seguito e Serrano ha concluso il combattimento con un gancio sinistro seguito da un destro nell’ottavo round mentre Thawan Mkxage ha gettato la spugna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.